Anas per 1.900 km di Smart road

Smart road

Grazie al coordinamento nazionale della Struttura Tecnica di Missione del MIT l’Italia lavora a un radicale cambiamento nel mondo dei trasporti su strada attraverso le nuove tecnologie. L’azione di ANAS per trasformare le strade strategicamente più importanti in Smart Roads sono un segnale concreto.

Fra giugno e novembre 2016 ANAS, nell’ambito del progetto “Smart Road”, ha pubblicato bandi di gara per un importo totale di 100 milioni di euro, finalizzati a dotare di infrastrutture tecnologiche di ultima generazione alcune importanti arterie stradali, per un totale di circa 1.900 km: l’Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, l’Autostrada A19 Palermo-Catania e Palermo-Villabate, l’itinerario E45-E55 Orte-Mestre, il Grande Raccordo Anulare e l`autostrada Roma-Fiumicino. Obiettivo: fornire a chi si mette in viaggio numerosi servizi, applicazioni e informazioni in tempo reale sulle condizioni ambientali e di traffico, per una migliore connessione tra i clienti e l’infrastruttura stradale.

Tra le innovazioni che il progetto “Smart Road” prevede figurano: un servizio di wi-fi che permette continuità del segnale anche a velocità autostradali; l`SOS on board,  cioè un’App che consente la comunicazione diretta tra sala operativa e utente, evitando che debba scendere dal veicolo in caso di emergenza; moduli di generazione di energia elettrica da fonti rinnovabili ogni circa 20/30 km, per un`alimentazione autonoma dell`infrastruttura stradale e come aree di ricarica per veicoli elettrici, droni e mezzi per la logistica; sensori per il monitoraggio continuo di tutti i parametri stradali al fine di mitigare i fattori di rischio, elevare la sicurezza e il confort di guida, intervenire efficacemente in casi di emergenza.

Data di ultima modifica: 16/02/2018
Data di pubblicazione: 06/06/2017