Autotrasporto merci

Il Ministero stabilisce, in accordo con le norme europee, le regole per il trasporto di merci su strada a fini commerciali, in Italia e all’estero.
Si occupa delle norme in materia di:

  • autorizzazioni per esercitare l’attività professionale in Italia e dei relativi requisiti delle imprese
  • iscrizione delle imprese nel REN (Registro elettronico nazionale delle imprese autorizzate all’esercizio dell’autotrasporto di cose e persone) e nell'Albo nazionale autotrasportatori di merci per conto terzi
  • licenze e autorizzazioni per i trasporti delle imprese italiane all’estero e di quelle straniere in Italia: licenze comunitarie, autorizzazioni CEMT (Conferenza Europea dei Ministri dei Trasporti)
  • attività di cabotaggio (trasporto temporaneo di merci svolto da un’impresa sul territorio di uno stato comunitario diverso da quello di residenza)
  • tempi di guida dei conducenti in collaborazione con il Ministero dell’Interno

I principali servizi in questi ambiti sono forniti dagli Uffici motorizzazione civile, strutture periferiche dell’Amministrazione distribuite sul territorio nazionale.
Gli aspetti amministrativi legati all’Albo nazionale autotrasportatori di merci per conto terzi, invece, sono gestiti dal Comitato centrale per l’Albo.
Il Ministero, inoltre, promuove interventi per sviluppare la logistica e il trasporto combinato e intermodale di merci su strada, mare, ferrovia e aereo.
Fissa criteri e modalità per dare incentivi e contributi finanziari per sostenere le aziende del settore sulla base delle risorse statali disponibili.