Accordo Mit-Viminale per giro di vite su uso smartphone in auto

Oltre 800mila euro per controlli velocità in citta con autovelox, telelaser e alcol test
autovelox in città

1 febbraio 2019 - È stato firmato un accordo di collaborazione tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e il Ministero dell’Interno per potenziare i controlli della Polizia stradale su chi viola il codice della strada e mette in pericolo sé stesso e gli altri con comportamenti illeciti, in particolare usando lo smartphone mentre è al volante. Per questo, il Mit mette a disposizione del Dipartimento della Polizia stradale 834.950 euro.

Realizzato nell’ambito del Piano nazionale per la Sicurezza Stradale “Orizzonte 2020”, che si esplica in un aumento dei controlli e nella gestione e controllo della velocità in ambito urbano, l’accordo prevede che la somma, messa a disposizione dal Mit, venga impiegata dal Dipartimento per la Pubblica Sicurezza per l’acquisto di autovelox, telelaser e etilometri alcoltest. I dati rilevati nell’esecuzione dei controlli verranno elaborati e analizzati dalla Direzione Generale per la Sicurezza Stradale del Mit.

Data di ultima modifica: 08/02/2019
Data di pubblicazione: 01/02/2019