Project Review

Project Reviwe Torino Lione

Grazie al nuovo Codice degli Appalti, al suo Correttivo e ai diversi decreti attuativi, cambierà nel nostro Paese il modo di programmare, progettare, pianificare e condividere le nuove infrastrutture. Esiste tuttavia una situazione transitoria che va gestita, introducendo cambiamenti senza bloccare il processo attuativo o creare danni economici.

Esistono infatti molte opere, attualmente a diversi livelli di attuazione, che sono state concepite molti anni fa quando le condizioni economiche, politiche e sociali erano diverse e diversa rispetto ad oggi la sensibilità dell’opinione pubblica nei confronti delle modalità di impiego delle risorse pubbliche, dei tempi di completamento delle opere e del loro impatto sui territori interessati.

Per questo il nuovo Codice degli Appalti all’articolo 202 ha introdotto il concetto di project review: una revisione progettuale, applicabile dove ne esistano le condizioni, per risparmiare territorio e risorse intervenendo su progetti particolarmente onerosi, datati o sovradimensionati.

Per una serie di opere comunque confermate come strategiche è dunque previsto un riesame del progetto - tecnico, finanziario o complessivo - al fine di verificare sia la fattibilità e sostenibilità in relazione ai costi, ai tempi e agli impatti, sia le scelte tipologiche alla luce dei criteri indicati dalle “Linee guida per la valutazione degli investimenti in opere pubbliche” del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

L’Allegato al Documento di Economia e Finanza 2017 indica fra gli interventi prioritari quelli che devono essere sottoposti a project review: in tutto circa una trentina fra ferrovie, strade, autostrade e aeroporti. Per alcune di queste opere la revisione è già avvenuta o è in corso.

Data di ultima modifica: 19/02/2018
Data di pubblicazione: 06/06/2017