Covid: il Ministro Giovannini, decisione Ue su sostegno a operatori ferroviari esito dialogo proficuo

Interlocuzione con Commissione Ue continuerà per il riconoscimento delle perdite di fatturato nel secondo periodo del 2020
treni

10 marzo 2021 - L'approvazione da parte della Commissione europea del sostegno per 511 milioni che sarà concesso dall'Italia per indennizzare gli operatori del trasporto ferroviario di lunga percorrenza, penalizzati dalle restrizioni della mobilità a seguito della pandemia, "è l'esito positivo di un proficuo dialogo che l'Italia ha avuto in questi mesi con la Commissione".  Lo ha affermato il Ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini. "La Commissione - ha aggiunto il Ministro - stabilendo che la misura di sostegno al settore ferroviario è in linea con le norme Ue sul regime degli aiuti di stato, ha riconosciuto le ragioni dei nostri operatori ferroviari che da tempo aspettavano questa decisione. Si tratta di una decisione importante che interviene a supporto di un settore, esempio pressoché unico in Europa di vera concorrenza nell’alta velocità ferroviaria “.

L’interlocuzione con la Commissione Ue continuerà per arrivare quanto prima a un congruo riconoscimento anche delle perdite dovute alla riduzione del fatturato per le limitazioni dei trasporti previste nel secondo periodo del 2020, comprensivo anche del comparto merci.?

 

Data di ultima modifica: 10/03/2021
Data di pubblicazione: 10/03/2021