Covid-19: 150 milioni di euro ai Comuni per i servizi aggiuntivi del trasporto scolastico

La Conferenza Unificata ha dato l’intesa allo schema di decreto del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili
trasporto scolastico

18 novembre 2021 – I Comuni hanno a disposizione 150 milioni di euro per i servizi aggiuntivi del trasporto scolastico necessari per contenere la diffusione della pandemia da Covid-19. La Conferenza Unificata Stato-Regioni-Enti territoriali ha dato l’intesa allo schema di decreto del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, di concerto con il Ministro dell’Istruzione e con il Ministro dell’Economia e delle Finanze che stabilisce i criteri per assegnare le risorse ai singoli Comuni o associazioni di Comuni. A causa dell’emergenza sanitaria, le Amministrazioni hanno infatti attuato misure specifiche per il trasporto scolastico, come il servizio di accompagnamento degli alunni a bordo dell’autobus o l’erogazione di un maggior numero di servizi per il trasporto.

Ai Comuni possono essere assegnate risorse fino al 30% della spesa sostenuta nel 2019 per il trasporto scolastico per gli importi per i servizi aggiuntivi erogati nell’anno scolastico 2020-2021 e rendicontati nell’esercizio finanziario 2021. Per l’anno scolastico in corso ciò vale per i contratti sottoscritti alla data di entrata in vigore del decreto.

Con un successivo decreto direttoriale saranno definite le modalità di presentazione delle domande e per la rendicontazione delle spese.​

Data di ultima modifica: 18/11/2021
Data di pubblicazione: 18/11/2021