Concessioni autostradali: istituita al Mims la Commissione per aggiornare e migliorare i rapporti concessori

Svolgerà un’attività di analisi e ricognizione dello stato del sistema delle concessioni autostradali in Italia
autostrade

13 gennaio 2022 - Il Ministro Enrico Giovannini ha istituito una Commissione per individuare le modalità di aggiornamento e revisione del sistema delle concessioni autostradali, in linea con le disposizioni comunitarie. Secondo il decreto firmato oggi, la Commissione svolgerà un’attività di analisi e ricognizione dello stato del sistema delle concessioni autostradali in Italia e, in particolare, provvederà a:

  • individuare le principali caratteristiche delle concessioni vigenti e le possibili criticità;
  • verificare, alla luce di considerazioni giuridico-economiche e della vetustà di alcune delle autostrade in esercizio, la sostenibilità economico-finanziaria del modello concessorio, nonché dell’eventuale applicazione del modello di gestione pubblica diretta da parte dello Stato;
  • individuare clausole convenzionali atte a garantire una maggior tutela dell’interesse e della finanza pubblica;
  • individuare durate congrue per le nuove concessioni rispetto al loro valore, alla complessità organizzativa dell’oggetto della stessa e agli investimenti da effettuare per assicurare la funzionalità delle autostrade, anche alla luce delle innovazioni derivanti dalle rivoluzioni digitale e ecologica;
  • stabilire il livello di qualità minimo da garantire all’utenza finale in tutte le tratte autostradali e individuare un modello univoco di monitoraggio e controllo dei livelli di qualità del servizio reso all’utenza;
  • proporre una efficace ridefinizione dei ruoli e delle attribuzioni in capo ai soggetti istituzionali cui oggi sono demandati compiti di controllo, vigilanza e regolazione, che consenta un miglioramento del sistema regolatorio autostradale.

La Commissione - le cui attività saranno svolte a titolo gratuito - presenterà al Ministro, entro quattro mesi dall’insediamento, una relazione sull’attività svolta e le relative conclusioni, nonché la proposta di modelli efficienti di gestione delle infrastrutture autostradali in grado di garantire elevati e uniformi standard qualitativi del servizio offerto.
La Commissione è così composta: 

 

  • Prof. Bernardo Giorgio Mattarella (Professore ordinario di Diritto amministrativo presso il Dipartimento di giurisprudenza della Luiss Guido Carli), con funzioni di Presidente;
  • Prof. Giuseppe Caia (Professore ordinario di Diritto amministrativo presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Bologna Alma Mater Studiorum);
  • Prof. Carlo Cambini (Professore ordinario di Economia Applicata presso il Politecnico di Torino);
  • Prof. Marcello Clarich (Professore ordinario di Diritto amministrativo presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”);
  • Prof.ssa Monica Del Signore (Professore ordinario di Diritto amministrativo presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Milano Bicocca);
  • Dott. Luca Einaudi (Dirigente Generale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri);  
  • Prof. Giuliano Fonderico (Professore a contratto presso il Dipartimento di giurisprudenza della Luiss Guido Carli);
  • Prof.ssa Barbara Marchetti (Professore ordinario di Diritto amministrativo presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento);
  • Dott.ssa Barbara Marinali (già componente dell’Autorità di regolazione dei trasporti);
  • Cons. Paolo Carpentieri (Consiglio di Stato);
  • Cons. Antonio Mezzera (Corte dei Conti);
  • Prof. Angelo Piazza (Professore di ruolo di Diritto privato presso l’Università degli Studi Roma 4 “Foro Italico”);
  • Prof. Cesare Pozzi (Professore ordinario di Economia Applicata presso l'Università di Foggia);
  • Prof. Lorenzo Saltari (Professore associato di Istituzioni di diritto pubblico presso l’Università degli Studi di Palermo).
     
Data di ultima modifica: 18/01/2022
Data di pubblicazione: 13/01/2022