Rete stradale nazionale

L'Archivio Nazionale delle Strade, di cui all'art. 226 del Codice della Strada, costituisce uno strumento di supporto alle decisioni di tecnici e politici in tema di pianificazione e programmazione di nuove infrastrutture e adeguamenti della rete di interesse nazionale, oltre che di interventi finalizzati alla sicurezza stradale ed allo sviluppo dell'intermodalità.

L'Archivio che deve contenere tutti i dati relativi allo stato giuridico e tecnico delle strade (titolarità, caratteristiche geometriche e funzionali, dati di traffico e di incidentalità) è attualmente limitato ai principali dati della rete di interesse nazionale individuata con il D. Lgs. 29 ottobre 1999, n. 461 e modificata, dapprima con il D.P.C.M. 21 settembre 2001, e successivamente con i DD.PP.CC.MM. 23 novembre 2004. Il contenuto del sito verrà esteso man mano che l'Archivio Nazionale si arricchirà di nuove informazioni.

Uno dei primi problemi incontrati nella definizione dell'Archivio Nazionale, è quello della denominazione delle strade. Per rendere possibili scambi di informazioni e confronti, tale denominazione deve essere univoca e priva di ambiguità. Sussistono invece molte eccezioni e disomogeneità nei nomi assegnati dai gestori, che ostacolano un corretto flusso di informazioni. Il Ministero ha proposto alcune regole base tendenti a definire una codifica universale (valida per ogni livello di strada, dall'autostrada alla strada comunale) la cui applicazione viene esemplificata in alcune delle tabelle allegate (codice interno). A questa codifica, legata ad applicazioni informatiche, viene associato un codice sintetico, di utilizzo e memorizzazione più agevole. Il rapporto tra i due codici è univoco, e si può quindi passare tramite una procedura automatica dall'uno all'altro codice.
Ricerca per tipologia strada e ambito territoriale

Ricerca tratte per sigla autostrada o strada
oppure

Ricerca per gestore