Delrio: lo spazio unico ferroviario europeo risorsa per un’Europa più forte

Il Quarto pacchetto ferroviario ha un grandissimo significato per i cittadini europei
Delrio-Expo2015

26 ottobre 2015 - E’ stato presentato oggi a Milano, in un evento organizzato, ad EXPO 2015, dalle FS, il Quarto pacchetto ferroviario europeo. Si tratta di una serie di proposte legislative volte ad aprire i mercati ferroviari nazionali al fine di raggiungere l’armonizzazione tecnica nel settore ferroviario europeo. Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, presente all’evento ha dichiarato: "Il Quarto pacchetto ferroviario ha un grandissimo significato per i cittadini europei. E' una scelta di libertà di movimento. È il risultato di una lunga negoziazione, ma ha una valenza molto importante, perché determina un quadro regolatorio di cui c'è massimo bisogno. Siamo alla vigilia di un grande risultato della politica comune europea. Siamo molto fiduciosi del lavoro che ci sarà nei prossimi giorni, nelle prossime settimane. L'investimento sulla rete ferroviaria è essenziale. È una giornata di particolare soddisfazione". "Lo spazio unico ferroviario europeo, ha concluso il ministro Delrio, è una risorsa straordinaria per un'Europa più forte e per imprese più forti". 

Oltre al Ministro Delrio, al Workshop Internazionale sul IV Pacchetto Ferroviario, organizzato ad Expo da Ferrovie dello Stato Italiane e CER - Community of European Railway and Infrastructure Companies, erano presenti il Commissario europeo per i Trasporti, Violeta Bulc e l'amministratore delegato FS Michele Mario Elia. Il Workshop internazionale sul IV Pacchetto Ferroviario rappresenta un primo momento informale di confronto di Parlamento e Consiglio europei sui temi oggetto della riforma, in attesa di un disegno di legge definitivo. Al centro dei lavori del Workshop, la revisione della Direttiva 34/2012 su governance e liberalizzazione, la revisione del Regolamento 1370/2007 sui servizi pubblici ferroviari, il pilastro tecnico composto dalle nuove Direttive su Interoperabilità e Sicurezza e dalla revisione del Regolamento sull'Agenzia Ferroviaria Europea (ERA). 

Al termine del workshop il Ministro ha fatto visita alla linea M5 di Milano: "Qui si è avviata un'esperienza molto virtuosa, che dimostra come ci si possa muovere nelle città senza usare l'auto. E quindi aumenta il numero di passeggeri che gradiscono il servizio della metropolitana. E' ovvio che, dove c'è l'offerta, poi la domanda segue. E questa è la strada che devono seguire anche le altre città italiane, ovviamente. Dunque, investimenti programmati e fatti nei tempi giusti, con i costi giusti. Investimenti anche in innovazione e un'azienda sana che ricava dai biglietti il giusto in percentuale, a livelli europei. Un'esperienza da portare a esempio". Delrio, accompagnato dall'assessore alla Mobilità, Pierfrancesco Maran, si è spostato a bordo della metropolitana 'lilla', dallo stadio di San Siro a Porta Garibaldi.

Data di ultima modifica: 02/02/2016
Data di pubblicazione: 26/10/2015