Patenti: le disposizioni per l’emergenza coronavirus

Nuove scadenze e proroghe per patenti, esami di guida e revisione dei veicoli
patente

Per le patenti ancora da conseguire sono in vigore le seguenti proroghe:
- esame teoria: chi ha presentato la domanda di conseguimento patente tra il 1 gennaio 2020 e il 31 dicembre 2020 può svolgere la prova di teoria entro un anno (e non entro sei mesi) dalla data di presentazione e accettazione della domanda
- fogli rosa: i documenti in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 30 aprile 2021 sono prorogati fino 29 luglio 2021, cioè fino a 90 giorni dopo la cessazione dello stato di emergenza sanitaria, attualmente fissata al 30 aprile 2021.

 

Per quanto riguarda le patenti scadute e da rinnovare queste le nuove scadenze:
le patenti di guida italiane con scadenza compresa tra 31 gennaio 2020 e 30 aprile 2021 sono valide fino al 29 luglio 2021, cioè fino a 90 giorni dopo la cessazione dello stato di emergenza sanitaria, attualmente fissata al 30 aprile 2021.
Questa proroga si applica alle patenti italiane per circolare nel nostro paese.
Per guidare negli altri stati della UE con patente italiana resta in vigore la norma comunitaria secondo la quale i documenti con scadenza tra 1 febbraio e 31 agosto 2020 sono validi per i sette mesi dopo la scadenza.
Infine, se utilizzate come documenti di riconoscimento, le patenti italiane con scadenza tra 31 gennaio 2020 e 29 aprile 2021 sono valide in Italia fino al 30 aprile 2021, all’estero fino alla data di scadenza indicata nel documento.

Per tutti i dettagli sulle norme e per conoscere le proroghe per CQC, certificati medici, esami di guida e altri documenti relativi ai conducenti consulta Circolare 21 gennaio 2021 prot.2143.

 

Per la revisione dei veicoli sono previste le seguenti nuove scadenze:

  • i veicoli immatricolati in Italia di categoria M (es. auto, autobus, autocaravan), N (es. camion, autoarticolati) e O3-O4 (rimorchi di massa maggiore di 3,5 t.) con revisione scaduta o che scadrà:
    • prima di febbraio 2020 possono circolare fino al 31 ottobre 2020 (solo in Italia)
    • a febbraio 2020 possono circolare fino al 31 ottobre 2020 (in Italia), fino al 30 settembre 2020 (nei paesi UE)
    • a marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto 2020 possono circolare fino a 7 mesi dopo la scadenza normale (in Italia e nei paesi UE)
    • a settembre 2020 possono circolare fino al 31 dicembre 2020 (solo in Italia)
    • a ottobre, novembre, dicembre 2020 possono circolare fino al 28 febbraio 2021 (solo in Italia)
       
  • i veicoli immatricolati in Italia di categoria L (es. moto, ciclomotori, minicar) e O1-O2 (rimorchi di massa inferiore a 3,5 t.) con revisione scaduta o che scadrà:
    • prima di febbraio, a febbraio, marzo, aprile, maggio, giugno, luglio 2020 possono circolare fino al 31 ottobre 2020 (solo in Italia)
    • ad agosto e a settembre 2020 possono circolare fino al 31 dicembre 2020 (solo in Italia)
    • a ottobre, novembre, dicembre 2020 possono circolare fino al 28 febbraio 2021 (solo in Italia).

Per la descrizione completa delle diverse categorie dei veicoli: https://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:decreto.legislativo:1992-04-30;285!~art47!vig=

Il Ministero dell'interno ha dato le indicazioni operative per l'applicazione delle proroghe delle revisioni (e delle operazioni di visita e prova previste dagli articoli 75 e 78 del Codice della strada) agli organi di polizia stradale (Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e Vigli urbani) con
- l'allegato 7 della Circolare 22 ottobre 2020 prot. 300/A/7923/20/101/3/3/9
- la Circolare 24 novembre 2020 prot. 300/A/8971/20/101/3/3/9.

Data di ultima modifica: 22/01/2021
Data di pubblicazione: 26/11/2020