Ferrobonus

Ferrobonus

Il 24 novembre 2016 la Commissione Europea ha approvato il contributo Ferrobonus a sostegno del trasporto merci, inserito nella Legge di Stabilità 2016 su richiesta del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

La finalità del Ferrobonus è lo spostamento del traffico delle merci dalla rete stradale a quella ferroviaria attraverso un incentivo volto a favorire l’uso del trasporto combinato e trasbordato su ferro da e verso nodi logistici e interporti italiani. È rivolto in particolare all'Italia meridionale, in cui lo squilibrio tra l'uso delle ferrovie e della strada è decisamente più marcato.

Possono usufruire dell’incentivo imprese utenti di servizi di trasporto ferroviario intermodale e/o trasbordato e operatori del trasporto combinato (MTO) che commissionano alle imprese ferroviarie treni completi e che si impegnino a mantenere dei volumi di traffico in termini di treni/chilometro e a incrementarli nel corso del periodo di incentivazione. I beneficiari del contributo sono tenuti a ribaltare una quota dell’incentivo ricevuto verso gli utenti del servizio ferroviario.

Per il nuovo Ferrobonus l’articolo 1, comma 648 della Legge di Stabilità ha stanziato una spesa annua di 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2016, 2017 e 2018.

Data di ultima modifica: 16/02/2018
Data di pubblicazione: 06/06/2017