AV Torino-Lione: revisione del progetto

Torino Lione revisione

Revisione progettuale dell’AV Torino-Lione: costi scesi da 9 miliardi di euro del progetto originale a 4,5 miliardi del nuovo scenario. La project review portata avanti dalla Struttura Tecnica di Missione del Ministero, dall’Osservatorio sulla Torino Lione, cui partecipano Sindaci, Governo ed esecutori dell’opera, ha scelto di revisionare il tracciato della Torino-Lione, riducendo i tratti di nuova linea da 82 a 32 chilometri, cancellando quindi 50 chilometri di nuova linea grazie alla scelta di utilizzare in gran parte la linea storica.

In sostanza, decine di chilometri sono stati revisionati per evitare la costruzione di nuove opere  e diminuire l’impatto sul territorio. Il progetto, puntando su opere di adeguamento della linea esistente, cancella la realizzazione del tunnel dell’Orsiera, della gronda merci di Torino e riduce la lunghezza del tunnel di Sant’Antonio. Questo consente di puntare a un duplice obiettivo: ridurre notevolmente i costi della tratta italiana e garantire un risparmio nei tempi di realizzazione, semplificando gli aspetti tecnici dei lavori di esecuzione dell’opera.

Gli interventi previsti garantiranno comunque il transito di 180 treni al giorno, di cui 162 merci e 18 passeggeri, per un totale di 25 milioni di tonnellate trasportabili l’anno e 3 milioni di passeggeri. I tempi impiegati da Torino a Lione saranno comunque in linea con le precedenti previsioni: la nuova linea ad alta velocità impiegherà un’ora e 56 minuti contro le attuali 3 ore e 43 minuti.

Un intervento che rientra nella strategia del Ministero di un'intelligente rivisitazione dei progetti per fare le opere nei tempi giusti, con costi minori e che siano davvero utili.

Data di ultima modifica: 15/02/2018
Data di pubblicazione: 06/06/2017