Fondo progettazione enti locali

AVVISI (news):

28/04/2020

FONDO PROGETTAZIONE ENTI LOCALI
Risorse 2020: differimento termini per presentare le richieste ammissione a finanziamento da parte di Province e Città Metropolitane (nuovo periodo da 16 maggio 2020 a 15 luglio 2020)

A seguito delle normative intervenute a disciplinare la situazione emergenziale in atto, e, in particolare, dell’art. 103, comma 1, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 - Decreto "Cura Italia", aggiornato dall’art. 37, comma 1, del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23, la finestra temporale dal 04/05/2020 al 30/06/2020 per l’avvio delle attività di compilazione e di presentazione telematica delle richieste di ammissione dei progetti al cofinanziamento statale, a valere sui fondi assegnati per l’anno 2020, di cui all’art. 5, comma 5, del decreto direttoriale n. 6131 del 20 giugno 2019, relativo alle Province e alle Città Metropolitane, è sospesa e riprenderà a decorrere dal 16/05/2020.

Pertanto, le suddette attività saranno consentite a partire dal 16/05/2020 e dovranno essere completate entro le 13:59 del 15/07/2020.


FONDO PROGETTAZIONE ENTI LOCALI
Province e Città Metropolitane: differimento termine per aggiudicazione definitiva (da 14 agosto 2020 a 5 novembre 2020)

A seguito delle normative intervenute a disciplinare la situazione emergenziale in atto, e, in particolare, dell’art. 103, comma 1, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 - Decreto "Cura Italia", aggiornato dall’art. 37, comma 1, del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23, Il termine di 270 giorni decorrente dal 18/11/2019, data di pubblicazione del decreto direttoriale di ammissione a cofinanziamento n. 14665 del 14/11/2019, relativo a Province e Città Metropolitane, per l’aggiudicazione definitiva del servizio di progettazione, con scadenza al 14/08/2020, è sospeso per il periodo dal 23/02/2020 al 15/05/2020, e pertanto la nuova scadenza è individuata al 5/11/2020.


FONDO PROGETTAZIONE ENTI LOCALI
Comuni: differimento termine per aggiudicazione definitiva (da 30 agosto 2020 a 21 novembre 2020)

A seguito delle normative intervenute a disciplinare la situazione emergenziale in atto, e, in particolare, dell’art. 103, comma 1, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 - Decreto "Cura Italia", aggiornato dall’art. 37, comma 1, del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23, per i Comuni, il termine di 270 giorni decorrente dal 4/12/2019, data di pubblicazione del decreto direttoriale di ammissione a cofinanziamento n. 15584 del 3/12/2019, per l’aggiudicazione definitiva del servizio di progettazione, con scadenza al 30/08/2020, è anch’esso sospeso per il periodo dal 23/02/2020 al 15/05/2020, e pertanto la nuova scadenza è individuata al 21/11/2020.

14/04/2020

A seguito dell’entrata in vigore il 9 aprile 2020 del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23, pubblicato in Gazzetta Ufficiale – Serie Generale n. 94 dell’8 aprile 2020 – che, all’art. 37, comma 1, cita testualmente “Il termine  del  15  aprile  2020  previsto  dai  commi  1  e  5 dell'articolo  103  del  decreto-legge  17  marzo  2020,  n.  18,  è prorogato al 15 maggio 2020” - si dà atto che il termine di tre mesi per l’avvio delle procedure di gara, ai sensi dell’art. 7, comma 1, del decreto direttoriale n. 6132 del 20 giugno 2019, è ulteriormente sospeso, e riprenderà a decorrere dal giorno 15 maggio 2020.

Pertanto, salvo ulteriori successive sospensioni disposte dalla legge, il termine ultimo per il rispetto del citato art. 7, comma 1, per i Comuni beneficiari, è ulteriormente spostato dal 27 aprile 2020 al 25 maggio 2020.

09/04/2020

Nelle more del disposto del nuovo D.L. che dovrà essere pubblicato  a breve e a seguito delle normative intervenute a disciplinare la situazione emergenziale in atto, e, in particolare, dell’art. 103, comma 1, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 - Decreto "Cura Italia" - che cita testualmente “Ai fini del computo dei termini ordinatori o perentori, propedeutici, endoprocedimentali, finali ed esecutivi, relativi allo svolgimento di procedimenti amministrativi su istanza di parte o d’ufficio, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data, non si tiene conto del periodo compreso tra la medesima data e quella del 15 aprile 2020” -  si dà atto che il termine di tre mesi per l’avvio delle procedure di gara, ai sensi dell’art. 7, comma 1, del decreto direttoriale n. 6132 del 20 giugno 2019, è sospeso a causa della attuale emergenza epidemiologica COVID-19, e riprenderà a decorrere dal giorno 15 aprile 2020.

Pertanto, salvo ulteriori successive sospensioni, il termine ultimo per il rispetto del citato art. 7, comma 1, per i Comuni beneficiari, è posticipato dal 4 marzo al 27 aprile 2020.

I termini spirati prima del 23 febbraio 2020 restano immutati.

23/03/2020

Si comunica che si sono risolte le problematiche tecniche relative alla mancata visualizzazione, nell’applicativo di CDP, di CIG/smartCIG riferiti a determinati progetti (CUP).

Sulla home page dell’applicativo CDP sono disponibili ulteriori dettagli e istruzioni in merito.

 

COS’E’:

E’ un Fondo destinato a cofinanziare la redazione di progetti finalizzati alla messa in sicurezza degli edifici e delle strutture pubbliche di esclusiva proprietà dell’ente e con destinazione d’uso pubblico, con priorità agli edifici e alle strutture scolastiche.

COSA FINANZIA:

Possono essere cofinanziati i progetti di fattibilità tecnica ed economica e i progetti definitivi unitamente ai costi connessi alla redazione dei bandi di gara, alla definizione degli schemi di contratto e alla valutazione della sostenibilità finanziaria dei progetti.

PERCENTUALE DI COFINANZIAMENTO:

La percentuale massima di cofinanziamento è fissata all’80% per ogni progetto.

VINCOLI:

Le progettazioni devono essere inserite nella programmazione dell’Ente.

Sono ammissibili a cofinanziamento solo le spese derivanti da obbligazioni giuridicamente vincolanti contratte dopo la comunicazione di ammissione al cofinanziamento.

QUANTO E’ STANZIATO:

30 mln di euro per ogni anno dal 2018 al 2020, al netto dello 0,5 percento accantonato per le attività di supporto e assistenza tecnica.

CHI SONO I BENEFICIARI:

a)  le 14 città metropolitane, istituite con la legge del 7 aprile 2014 n. 56;

b)  le 86 province;

c)   i comuni.

COME SONO RIPARTITE LE RISORSE:

a)    4.975.000,00 euro alle città metropolitane;

b)  12.437.500,00 euro alle province;

c)   12.437.500,00 euro ai comuni.

QUANTO VIENE DESTINATO AD OGNI ENTE:

-   PROVINCE E CITTA’ METROPOLITANE

Il decreto del Ministro n. 46 del 18 febbraio 2019 ha individuato le risorse da destinare annualmente ad ogni Provincia e Città metropolitana sulla base di una quota fissa (70.000,00 euro per le Province e 100.000,00 euro per le Città metropolitane) a cui si aggiunge una quota variabile in misura proporzionale alla popolazione (dati ISTAT 2018).

-    COMUNI

Il decreto del Ministro n. 46 del 18 febbraio 2019 ha stabilito la ripartizione delle risorse sulla base di una graduatoria triennale 2018/2020, redatta secondo i criteri definiti all’articolo 6 del relativo Decreto diretto

riale.

COME SI ACCEDE AL FONDO:

Mediante presentazione di una domanda tramite l’applicativo informatico predisposto da Cassa depositi e prestiti, a cui si accederà attraverso il link in calce alla pagina.

Gli Enti potranno presentare le domande di ammissione a cofinanziamento, attraverso il suddetto applicativo informatico, a partire dal giorno 1 luglio 2019 e fino alle ore 13:59 del 30 agosto 2019.

-   PROVINCE E CITTA’ METROPOLITANE

Presentano domanda di ammissione a cofinanziamento di uno o più progetti fino a concorrenza delle risorse assegnate per ogni anno ad ogni Ente.

-    COMUNI

I Comuni che vogliono accedere al Fondo presentano domanda di cofinanziamento per un numero massimo di 3 (tre) progetti e per un importo massimo del cofinanziamento per ciascun progetto di 60.000,00 euro.

 

TIMELINE:

 

ACCEDI ALL'APPLICATIVO

E’ possibile richiedere informazioni e chiarimenti al seguente indirizzo di posta elettronica:
info-fondoprog.eell@mit.gov.it

oppure consultare le FAQ per avere risposta alle domande più frequenti.

 

PROVINCE E CITTA’ METROPOLITANE:

Alla data del 30 agosto 2019, sono pervenute le seguenti domande di accesso al Fondo a valere sulle risorse stanziate per gli anni 2018 e 2019:

 n. 71 domande delle Province per complessive n. 239 progettazioni

 n. 11 domande delle Città metropolitane per complessive n. 62 progettazioni.

Si è conclusa l’istruttoria svolta sulle progettazioni oggetto di cofinanziamento statale e con Decreto direttoriale n. 14665 del 14/11/2019 risultano ammesse le seguenti progettazioni:

 n. 216 progettazioni delle Province per un totale di €14.757.361,91

 n. 56 progettazioni delle Città Metropolitane per un totale di €5.713.973,65

come da elenco allegato al Decreto.

Ai sensi dell’art. 1 comma 1082 della legge 27 dicembre 2017, n. 205, i soggetti beneficiari del cofinanziamento sono tenuti a procedere all'attivazione delle procedure per l'affidamento della progettazione finanziata entro tre mesi dalla pubblicazione del Decreto di ammissione a cofinanziamento sul sito istituzionale del MIT, avvenuta il 18 novembre 2019.

COMUNI:

Alla data del 30 agosto 2019, sono pervenute n. 1154 domande di accesso al Fondo a valere sulle risorse stanziate per gli anni 2018, 2019 e 2020, per complessive n. 2163 progettazioni.

Si è conclusa l’istruttoria svolta sulle progettazioni oggetto di cofinanziamento statale e con Decreto direttoriale n. 15584 del 3/12/2019 è stata approvata la graduatoria delle n. 1663 progettazioni risultate coerenti con le finalità del Fondo, redatta sulla base dei criteri indicati all’art. 6 del Decreto direttoriale n. 6132 del 20/06/2019.

In base alle risorse disponibili per gli anni 2018 e 2019, sono ammesse a cofinanziamento statale le progettazioni dalla n. 1 alla n. 833 compresa.

Con successivo decreto direttoriale verrà approvato l’elenco delle progettazioni ammesse a cofinanziamento statale a valere sulle risorse stanziate per l’anno 2020.

Ai sensi dell’art. 1 comma 1082 della legge 27 dicembre 2017, n. 205, i soggetti beneficiari del cofinanziamento delle progettazioni sopra indicate, sono tenuti a procedere all'attivazione delle procedure per l'affidamento della progettazione cofinanziata entro tre mesi dalla pubblicazione del Decreto di ammissione a cofinanziamento sul sito istituzionale del MIT, avvenuta il 4 dicembre 2019.

A seguito di ulteriori accertamenti sull’applicativo informatico che gestisce la corrispondenza in entrata e in uscita dell’Amministrazione, è stato accertato che il Comune di Giarratana e il Comune di Villa Basilica hanno tempestivamente riscontrato le richieste di chiarimento e/o integrazione trasmesse dalla Direzione Generale Edilizia Statale e Interventi Speciali.

A rettifica e sostituzione della graduatoria approvata con decreto direttoriale n. 15584 del 3 dicembre 2019, è approvata la nuova graduatoria generale delle n. 1665 progettazioni dei Comuni ammissibili a cofinanziamento statale, che prevede l’inserimento della progettazione n. FPEL2019-E016-001 del Comune di Giarratana alla posizione n.400, e della progettazione n. FPEL2019-L913-001 del Comune di Villa Basilica alla posizione n.1059.

Aggiornamento del 6 maggio 2020

E’ stato firmato il Decreto del Ministro n. 192 del 04/05/2020 che destina le economie derivanti dal mancato utilizzo delle risorse precedentemente assegnate a Province e Città metropolitane, pari a circa 14 milioni di euro, ai Comuni per ulteriormente scorrere la graduatoria triennale approvata dal decreto direttoriale n. 15584 del 3 dicembre 2019 come modificato dal decreto direttoriale n. 1659 dell’11 febbraio 2020.​

All'esito della registrazione da parte delle Corte dei Conti, la quale ha a disposizione 60 giorni per la registrazione dei provvedimenti, la Direzione provvederà alla pubblicazione del decreto direttoriale di ammissione a cofinanziamento statale delle ulteriori progettazioni presenti in graduatoria, a valere sulle citate risorse. 

Dalla data di pubblicazione di detto decreto, decorreranno tutte le tempistiche di cui all'art. 7, comma 1 del decreto direttoriale n. 6132 del 20 giugno 2019, e precisamente:

  • 3 mesi per la pubblicazione del bando di gara;
  • 3 mesi + 10 giorni per l’individuazione del servizio di progettazione sull’applicativo informatico di C.D.P.;
  • 270 giorni per l’aggiudicazione definitiva del servizio di progettazione;
  • 270 giorni + 10 giorni per l’inserimento in BDAP della data di aggiudicazione definitiva del servizio di progettazione e del relativo costo al netto delle economie conseguite.

Al fine di mantenere costantemente informati gli Enti interessati, verrà comunque tempestivamente pubblicata ogni utile notizia circa lo sviluppo del suddetto iter procedurale.

Aggiornamento del 12 giugno 2020

COMUNI:

E’ stato firmato il decreto direttoriale n. 7896 del 5 giugno 2020 di ammissione a cofinanziamento statale delle progettazioni presentate dai Comuni a valere sulle risorse stanziate per l’anno 2020, pari ad euro 12.437.500,00, e sulle ulteriori risorse derivanti dalle economie di Province e Città Metropolitane, assegnate ai Comuni dal D.M. n. 192 del 4 maggio 2020, pari ad euro 14.353.664,44, pari a complessivi euro 26.791.164,44.

A seguito di ulteriori accertamenti sull’applicativo informatico che gestisce la corrispondenza in entrata e in uscita dell’Amministrazione, è stato accertato che il Comune di Cogorno ha tempestivamente riscontrato la richiesta di integrazioni trasmessa dalla Direzione Generale Edilizia Statale e Interventi Speciali.

Ad integrazione della graduatoria approvata con decreto direttoriale n. 15584 del 3 dicembre 2019, successivamente modificata con decreto direttoriale n. 1659 dell’11 febbraio 2020, è approvata la nuova graduatoria generale delle n. 1666 progettazioni dei Comuni ammissibili a cofinanziamento statale, che prevede l’inserimento della progettazione n. FPEL2019-C826-001 del Comune di Cogorno alla posizione n. 1410.

In base alle risorse disponibili per il 2020, sono ammesse a cofinanziamento statale le progettazioni presenti in graduatoria alle posizioni dalla n. 835 alla n. 1610 compresa.

Ai sensi dell’art. 1 comma 1082 della legge 27 dicembre 2017, n. 205, i soggetti beneficiari del cofinanziamento sono tenuti a procedere all'attivazione delle procedure per l'affidamento della progettazione finanziata entro tre mesi dalla pubblicazione del decreto direttoriale n. 7896 del 5 giugno 2020 sul sito istituzionale del MIT, avvenuta il 12 giugno 2020, e quindi entro il 12 settembre 2020.

ALLEGATI:

 

Data di ultima modifica: 12/06/2020
Data di pubblicazione: 24/06/2019