stampa
chiudi
Commissioni mediche locali per patenti di guida
Cosa sono, come contestare l'esito di una visita medica in Commissione per l’accertamento dei requisiti-psicofisici per rinnovo, conseguimento, estensione ad altre categorie o revisione della patente di guida, come richiedere un permesso provvisorio di guida in occasione del rinnovo patente in Commmissione

1. Cosa sono le Commissioni mediche locali

2. Come contestare la valutazione di una Commissione medica locale

3. Visita rinnovo patente in Commissione medica locale: permesso provvisorio di guida


1. Cosa sono le Commissioni mediche locali
Le Commissioni mediche locali sono strutture costituite presso le unità sanitarie di ogni capoluogo di provincia.
Hanno il compito di accertare i requisiti psico-fisici in caso di revisione della patente di guida oppure in occasione del rinnovo, del conseguimento o dell'estensione ad altre categorie richiesto da persone con situazioni cliniche o di età che possano far sorgere dei dubbi circa l’idoneità e la sicurezza della guida.

 

2. Come contestare la valutazione di una Commissione medica locale
Il conducente che, dopo una visita in Commissione medica locale, non condivide il giudizio emesso può effettuare, a sua richiesta ed a sue spese, una nuova visita medica presso un'unità sanitaria territoriale di Rfi (Rete ferroviaria italiana).
In alternativa può fare ricorso giurisdizionale al Tar (Tribunale amministrativo regionale) entro 60 giorni, o ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, entro 120 giorni, contro il provvedimento (sospensione o revoca della patente per inidoneità alla guida, riduzione del termine di validità, declassamento, prescrizioni di adattamenti per il veicolo) emesso dall'Ufficio motorizzazione civile sulla base della certificazione della Commissione medica locale.

Visita medica presso un'unità sanitaria Rfi Spa
Se la valutazione dell'unità sanitaria territoriale di Rfi è più favorevole il conducente può presentare la nuova certificazione medica all'Ufficio motorizzazione civile per il riesame e l'eventuale modifica o annullamento del provvedimento emesso sulla base della precedente certificazione: sospensione o revoca della patente per inidoneità alla guida, riduzione del termine di validità, declassamento, prescrizioni di adattamenti per il veicolo.
La nuova certificazione medica più favorevole rilasciata da Rfi deve essere presentata all'Ufficio motorizzazione civile entro il termine massimo di 120 giorni dal ritiro del certificato medico della Commissione medica locale.
L'Ufficio motorizzazione civile può accettare certificazioni presentate oltre questo limite solo se
- il conducente dimostra di aver richiesto la visita medica tempestivamente e nei termini
- il ritardo è imputabile unicamente a Rfi.
Per maggiori informazioni sulle unità sanitarie territoriali di Rfi, sulla richiesta di visita medica e sui relativi costi è possibile consultare la pagina del sito web di Rfi dedicata ai servizi sanitari

Riferimenti normativi
Circolare 6 settembre 2010 prot.71348
Tutela avverso i giudizi delle Commissioni mediche locali

 

3. Visita rinnovo patente in Commissione medica locale: permesso provvisorio di guida
Il conducente che deve rinnovare la patente di guida presso una Commissione medica locale, se non riesce ad effettuare la visita medica prima della scadenza del documento, può richiedere ad un Ufficio motorizzazione civile un permesso di guida provvisorio in attesa dell'accertamento sanitario.
Il permesso è valido fino all'esito finale delle procedure di rinnovo e riporta, come scadenza, la data di convocazione per la visita medica in Commissione.
Può essere rilasciato per una sola volta: non è possibile, quindi, rinnovarlo, anche se la Commisione dispone un rinvio ad altra data per la definizione delle procedure di rinnovo.

Il permesso provvisorio di guida non può essere rilasciato nei seguenti casi:

Per richiedere il rilascio del permesso provvisorio di guida occorre presentare ad un Ufficio motorizzazione civile: