sei in » home page»ministero»Uffici di diretta collaborazione del Ministro»Ufficio Stampa

Ministro Delrio
casa al centro del mondo
Ricerca avanzata
SERVIZI

Per segnalazioni inerenti il sito:
contatti sito
Contrassegni blu per disabili: Delrio e Fassino scrivono ai Sindaci

3 febbraio 2016 - Un invito a effettuare una verifica dell’attuazione e a completare le procedure di sostituzione dei contrassegni di parcheggio per disabili con i nuovi contrassegni blu, conformi al modello europeo. E’ questo l’invito rivolto a tutti i Sindaci italiani in una lettera inviata loro dal Ministro per le Infrastrutture e i Trasporti, Graziano Delrio e dal Presidente dell’ANCI, Piero Fassino.

Dopo aver ricordato che ‘’con il DPR n. 151 del 30/06/2012 (GU n. 203 del 31/08/2012) è stato introdotto il nuovo contrassegno di parcheggio per disabili conforme al modello europeo mettendo a disposizione dei Comuni un periodo di tre anni, scaduto il 15/09/2015, per provvedere agli adempimenti necessari riguardanti la sostituzione dei contrassegni e l’adeguamento della relativa segnaletica’’ Delrio e Fassino sottolineano che "L’occasione dell’introduzione delle nuove norme ha permesso ai Comuni e alle Città di innovare la gestione semplificando il dialogo tra cittadino/beneficiario ed amministrazione pubblica non solo in relazione al parcheggio, ma anche alla facilitazione della mobilità in aree a traffico regolamentato’’.
"Questo – aggiungono - grazie ad un’attenzione da parte dei Comuni che hanno deciso di fare rete e all’ausilio delle nuove tecnologie’’.

Tuttavia Delrio e Fassino non possono far a meno di segnalare come risultino anche dei casi, ‘’in verità limitati’’, in cui sono stati riscontati dei ritardi. Per tale ragione visti ‘’gli aspetti di rilevanza sociale della tematica ed i possibili riflessi in termini di limitazione o disagio per la mobilità delle persone invalide che possono essere determinati dalla mancata o parziale attuazione della normativa’’ Il Ministro Delrio e il Presidente Fassino invitano i Sindaci ‘’a voler prontamente effettuare una verifica dello stato delle procedure presso gli uffici competenti e, ove necessario, intraprendere ogni opportuna azione volta al loro sollecito completamento’’.

Data del documento: 03/02/2016
Data ultima modifica: 03/02/2016
Crediti - Note legali - Privacy - Come fare per - Servizi di egovernment attivi - Servizi di egovernment di futura attivazione