sei in » home page»ministero»Uffici di diretta collaborazione del Ministro»Ufficio Stampa

Ministro Delrio
casa al centro del mondo
Ricerca avanzata
SERVIZI

Per segnalazioni inerenti il sito:
contatti sito
Firmati al MIT i protocolli di intesa per il passaggio delle concessioni di due tratte autostradali a società pubbliche: A22 e Autovie

Le tratte autostradali dovranno essere gestite da società a totale capitale pubblico

14 gennaio 2016 - Sono stati firmati questa mattina al Ministero delle Infrastrutture due protocolli d'intesa che definiscono i termini per il passaggio della concessione delle tratte autostradali attualmente affidate ad Autobrennero Spa e ad Autovie Spa a due società interamente pubbliche.
Il Ministero, in quanto ente concedente, adempie in questo modo sia alle indicazioni della Commissione europea in materia di concessioni, art. 17 della Direttiva 2014/23/UE, sia alle indicazioni previste dal Nuovo Codice degli Appalti, la legge delega in approvazione in questi giorni/oggi al Senato.
“La firma di oggi avvia un percorso fortemente innovativo per le concessioni autostradali e rappresenta la prima sperimentazione in Europa di società a intera partecipazione pubblica – ha affermato il Ministro Graziano Delrio - . Le condizioni poste per le concessioni prevedono controllo delle tariffe, certezza degli investimenti, armonizzazione delle opere e impegno per la sostenibilità. E’ un inizio che determina un percorso obbligato e toglie incertezze in futuro. Ci sono investimenti quantificabili, in coerenza con i progetti sul territorio che la concessione in house con soggetti pubblici garantisce con maggiore compliance rispetto agli obiettivi strategici, un migliore assetto viabilistico e più lavoro. Sono soddisfatto e mi complimento con gli enti locali che oggi con coraggio si assumono la responsabilità della gestione nel segno della qualità. Nessun regalo, come qualcuno ha erroneamente detto, ma, al contrario, la tutela dell’interesse pubblico”.

Per la tratta 'A22', 314 km di autostrada, hanno firmato le 16 amministrazioni  pubbliche socie dell'attuale gestione, in particolare i presidenti delle Province Autonome del Trentino Ugo Rossi e dell’Alto Adige Arno Kompatscher. Parte dell’introito dello Stato che deriverà dalla concessione verrà utilizzato per il completamento del corridoio ferroviario attraversante il Brennero.  Presente alla firma anche Sottosegretario agli Affari Regionali, Gianclaudio Bressa.
Per Autovie, 210 km di autostrade che comprendono anche parte della A4, hanno firmato le due Regioni socie, con la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani e l’assessore della Regione Veneto, Elisa De Berti, delegata dal Presidente Luca Zaia, che raccoglieranno in seguito le adesioni delle altre amministrazioni locali.

Questo patto tra Ministero e enti dei territori sancisce, per ciascuno dei due casi, le condizioni generali della concessione per la gestione del bene pubblico 'tratta autostradale': gli investimenti, l'introito per lo Stato, la durata della concessione, l'aggiornamento dei pedaggi.
I protocolli d'intesa  fissano un nuovo punto di equilibrio tra questi fattori, frutto di un percorso condiviso tra le pubbliche amministrazioni coinvolte: al centro un servizio che va reso ai cittadini, sicuro ed efficiente, con certezza di manutenzioni e opere, un'infrastruttura di rilevanza per la crescita dei territori, con ritorno adeguato per la finanza pubblica e sostenibilità economica ed ambientale.
Da questi atti discenderanno, quindi, la stesura tecnica e la firma delle Concessioni tra il Ministero e le nuove società pubbliche.

Guarda il video della presentazione alla stampa A22

Guarda il video della presentazione alla stampa A4


protocollo intesa A22 14gen16


protocollo intesa Autovie 14gen16

Data del documento: 14/01/2016
Data ultima modifica: 14/01/2016
Crediti - Note legali - Privacy - Come fare per - Servizi di egovernment attivi - Servizi di egovernment di futura attivazione