sei in » home page»ministero»Uffici di diretta collaborazione del Ministro»Ufficio Stampa

Ministro Delrio
casa al centro del mondo
Ricerca avanzata
SERVIZI

Per segnalazioni inerenti il sito:
contatti sito
Ambiente e trasporti, in Gazzetta Ufficiale il regolamento per convertire veicoli tradizionali in elettrici.

Minore inquinamento con benefici per l’ambiente, per tutti i cittadini e per le imprese del settore

14 gennaio 2015 - Sulla Gazzetta Ufficiale n. 7 dell’11 gennaio scorso è stato pubblicato il regolamento 1 dicembre 2015, n. 219 “Sistema di riqualificazione elettrica, destinato ad equipaggiare veicoli delle categorie M ed N1”, adottato a norma dell’articolo 75, comma 3-bis, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Codice della strada).

Si tratta del regolamento che stabilisce le procedure tecniche e amministrative per l’omologazione di “sistemi di riqualificazione elettrica”, destinati ad equipaggiare  autovetture, autobus e autocarri, dotati  in origine di motore tradizionale, consentendone la  conversione in trazione esclusiva elettrica.

L’esigenza primaria del provvedimento è quella della ridurre le emissioni nocive nell’ambiente prodotte da veicoli stradali con motore tradizionale, perseguendo l’obiettivo principale della regolamentazione della riqualificazione dei  veicoli in circolazione sotto il profilo dell’impatto ambientale.

I benefici per i cittadini saranno molteplici. Innanzitutto, la possibilità di convertire il proprio veicolo in veicolo elettrico, perciò con meno vincoli alla circolazione e all’accesso alle zone a traffico limitato senza necessariamente acquistare un veicolo nuovo.

Per le imprese, considerando l’intera filiera indotta dal regolamento, i benefici sono diversi e riguardano:
- imprese produttrici dei componenti il sistema ( batterie , motori elettrici, sistemi elettronici);
- imprese  che si qualificheranno costruttori di sistemi e sull’intera catena di officine titolate ad eseguire materialmente la riqualificazione elettrica del singolo veicolo consistente nella rimozione del    motore termico e la successiva installazione del motore elettrico.
- imprese di autotrasporto, che potranno riqualificare il proprio parco veicolare soprattutto con riferimento ai veicoli utilizzati per la distribuzioni delle merci nelle città;
- aziende di trasporto pubblico, che potranno rinnovare il proprio parco veicolare attraverso operazioni di revamping con conseguenti risparmi rispetto all’acquisto di nuovi veicoli.
Per tutti, un minore inquinamento ambientale.
Si tratta di norme nazionali in quanto allo stato la materia non è oggetto di alcuna specifica prescrizione tecnica armonizzata a livello comunitario.


Regolamento 1 dicembre 2015, n. 219 “Sistema di riqualificazione elettrica, destinato ad equipaggiare veicoli delle categorie M ed N1”
 

Data del documento: 14/01/2016
Data ultima modifica: 14/01/2016
Crediti - Note legali - Privacy - Come fare per - Servizi di egovernment attivi - Servizi di egovernment di futura attivazione