sei in » home page»ministero»Dipartimento per i Trasporti, la Navigazione, gli Affari...»Direzione Generale per la Vigilanza sulle Autorità Portuali, le Infrastrutture Portuali ed il Trasporto Marittimo e per Vie d’Acqua Interne

Ministro Delrio
casa al centro del mondo
Ricerca avanzata
SERVIZI

Per segnalazioni inerenti il sito:
contatti sito
Consultazione sulla governance internazionale degli oceani

Il 4 giugno 2015 la Commissione europea ha lanciato una Consultazione pubblica dal tema  "Ocean Governance", che si concluderà il 15 ottobre 2015 (nuova scadenza).

Motivi della Consultazione

Gli Oceani costituiscono la risorsa del futuro.

Stime ONU prevedono che la popolazione mondiale, nel 2050, sarà costituita da circa 9 miliardi di abitanti.

Si rende necessario, quindi, reperire nuove risorse, poiché quelle attuali non saranno sufficienti per le generazioni future.

Gli oceani rappresentano un valore fondamentale anche per l'Unione europea. L'economia marittima dell'UE, da sola, impiega più di 3,6 milioni di persone, crea un valore aggiunto lordo di quasi 500 miliardi di EUR l'anno, con un elevato potenziale di ulteriore crescita.

L'Europa dipende e dipenderà sempre più dagli oceani per la fornitura di proteine ittiche, minerali ed energia rinnovabile. Il mercato unico dell'UE è il mercato più vasto al mondo per i prodotti della pesca. Il 90% del commercio esterno dell'UE e il 40% degli scambi interni si svolgono attraverso le vie marittime. Con più di 20 milioni di km, gli Stati membri dell'UE, collettivamente, hanno giurisdizione sulla zona economica esclusiva più vasta del mondo.    

Scopo della Consultazione (http://ec.europa.eu/dgs/maritimeaffairs_fisheries/consultations/ocean-governance/index_en.htm) è analizzare la Politica marittima in un ambito più ampio, appunto quello oceanico, al fine di individuare le eventuali azioni da adottare per addivenire ad una governance internazionale degli oceani efficace per garantire l'uso sostenibile degli oceani e delle loro risorse.

L'argomento costituisce uno dei grandi temi che saranno trattati dal Commissario Karmenu Vella (Commissario europeo per l'Ambiente, gli affari marittimi e la pesca) e, pertanto, la Commissione europea - DG MARE - organizzerà conferenze, lavori ed incontri bilaterali con gli Stati membri, i quali sono stati invitati a partecipare alla Consultazione ed a distribuirla agli stakeholder affinché possa essere raccolta l'opinione di tutte le parti interessate, pubbliche e private (anche privati cittadini), nonché delle organizzazioni internazionali governative e non governative, sul contributo che l'UE potrebbe offrire ai fini di una migliore governance  internazionale degli oceani e dei mari, a vantaggio di una crescita blu sostenibile.

Sulla base dei risultati e di altre fonti di dati e informazioni, la Commissione europea studierà le soluzioni migliori per elaborare una politica europea più coerente, globale ed efficace ai fini del rafforzamento del quadro di governance internazionale degli oceani.

Si può partecipare alla Consultazione collegandosi al link https://ec.europa.eu/eusurvey/runner/IOGsurvey2015.

La Consultazione si concluderà il 15 ottobre 2015 (nuova scadenza).
Data del documento: 29/07/2015
Data ultima modifica: 21/09/2015
Crediti - Note legali - Privacy - Come fare per - Servizi di egovernment attivi - Servizi di egovernment di futura attivazione