sei in » home page»ministero»Uffici di diretta collaborazione del Ministro»Ufficio Stampa

Ministro Delrio
casa al centro del mondo
Ricerca avanzata
SERVIZI

Per segnalazioni inerenti il sito:
contatti sito
Viadotto Himera: predisposto il piano degli interventi. Lavoro coordinato in corso per accelerare i tempi amministrativi



Demolita la carreggiata in direzione Catania del viadotto Himera: un'operazione di ingegneria senza precedenti

22 dicembre 2015 - Dopo aver distanziato il viadotto Himera direzione Catania dall'opposta carreggiata, sulla quale era in appoggio dal 10 aprile scorso, mediante una forza di 360 tonnellate per ciascuno dei tre punti di tiro (quindi complessivamente oltre 1000t), oggi 22 dicembre alle ore 15:52, sono stati fatti brillare 250 kg di esplosivo gelatinoso provocando il cedimento delle pile in corrispondenza delle quattro campate da abbattere.
L'operazione è perfettamente riuscita, producendo il collasso dell'impalcato al piano di campagna, per poi essere decostruito e smaltito, salvaguardando al contempo il viadotto in direzione Palermo, le cui fondazioni potranno successivamente essere indagate per verificarne l'eventuale riutilizzabilità.
Si avviano pertanto a compimento,  nel pieno rispetto di tempi, costi e obiettivi, gli interventi emergenziali affidati al Commissario dal Dipartimento della protezione civile.

guarda le foto e il video della demolizione

 

Delrio: "Bypass sul viadotto Himera risposta trasparente ai cittadini"

15 novembre 2015 - "L'apertura della bretella dell'A19 è una risposta trasparente ed efficiente del Governo, delle amministrazioni regionali e locali alla Sicilia, intervenendo su lacune di decenni". Così il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, partecipando all'apertura del bypass lungo il viadotto Himera sulla A19 Palermo-Catania alla presenza del Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta, il Capo del Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio, il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani e il Commissario delegato per l’emergenza Himera, Marco Guardabassi.

"Siamo qui in primo luogo per la realizzazione della bretella di collegamento autostradale della A19 nei tempi stabiliti - ha aggiunto Delrio -. Una situazione di emergenza affrontata, anche ricorrendo alle altre vie di trasporto, quella ferroviaria per i passeggeri, con l'anticipata entrata in funzione dei nuovi treni tra Catania e Palermo, e con il ricorso alle vie del mare per il trasporto merci. Siamo qui, inoltre, per presentare l'intervento complessivo previsto per la A 19 che porterà la strada statale ad essere un modello di sicurezza e di innovazione tecnologica del trasporto stradale. Qui c'è un Sud che si rialza, che ce la fa, e che si pone come eccellenza. Un ringraziamento va a tutti coloro che stanno contribuendo a questa nuova stagione".

http://www.stradeanas.it/doc/sala_stampa/cartelle_stampa/Comunicato_Himera_apertura_bretella.pdf 

 

Rimodulazione del piano, maggiore sicurezza
 
13 novembre 2015 - E' stata approvata il 30 ottobre dal capo dipartimento della Protezione Civile la rimodulazione del cronoprogramma per i lavori al viadotto Himera, che integra nel piano un complesso sistema di monitoraggio di entrambi i versanti e di sicurezza, utilizzando parte delle economie ricavate dai ribassi d'asta.


Integrazione al piano



Approvata proposta rimodulazione del Piano Cronoprogramma 

30 ottobre 2015 - Il Capo della Protezione Civile approva la proposta di rimodulazione del Piano Cronoprogramma avanzata dal Commissario, con il parere favorevole del Comitato di monitoraggio. La proposta consiste nel proficuo utilizzo di parte delle economie realizzate con i ribassi d’asta (ca. 0,8 M€ su 2M€) per l’implementazione immediata di un complesso sistema di monitoraggio dei versanti , anche mediante le più moderne tecnologie interferometriche. Ciò in quanto si vuol preservare la sicurezza degli utilizzatori non solo del bypass, sino a che la Regione, o altra Autorità competente, non avrà provveduto alla sistemazione idrogeologica dei versanti. Il monitoraggio avrà durata di almeno 36 mesi, tempo considerato sufficiente a coprire la realizzazione del nuovo viadotto.


Approvate due perizie tecniche di variante


29 ottobre 2015 - Approvate due perizie tecniche di variante migliorative al progetto di demolizione ed al progetto di realizzazione della rampa (rispettivamente: in aumento inferiore al 5% ed in diminuzione di importo).



Anas, Viadotto Himera: proseguono secondo cronoprogramma i lavori di realizzazione della nuova bretella e di demolizione del viadotto esistente.
Nello scorso week end è stata eseguita la demolizione della prima campata del viadotto esistente (lato Catania)

13 ottobre 2015 - Proseguono regolarmente i lavori di realizzazione della nuova bretella, in capo ad Anas quale soggetto attuatore del Commissario delegato dalla Protezione Civile, Avv. Marco Guardabassi, finalizzata a bypassare l'interruzione del Viadotto Himera sull`autostrada A19 `Palermo Catania`. In particolare, proseguono secondo il programma lavori gli interventi relativi all`adeguamento della strada provinciale 24 ed alla rampa di immissione in autostrada A19 consistenti in: adeguamento sede, bonifica, fondazione stradale, opere laterali di contenimento, adeguamento degli attraversamenti idraulici e dei ponticelli, realizzazione opere di margine (arginelli, zanelle, fossi di raccolta delle acque), adeguamento del ponte sul fiume Himera, realizzazione del cassonetto e della bonifica stradale, realizzazione delle paratie di pali a protezione della rampa, scavo dei pozzi di fondazione della spalla di approccio al viadotto, demolizione dei cordoli e barriere del viadotto autostradale.
Nelle giornate di sabato 10 e domenica 11 ottobre, inoltre, è stata eseguita la demolizione della prima campata del viadotto esistente (lato Catania), situata tra le pile 21 e 22, che incombe sulla strada provinciale 24. La demolizione, conclusasi regolarmente e nei tempi previsti, è avvenuta mediante sistema tradizionale, ovvero attraverso l'utilizzo di pinze e martellone.


http://www.stradeanas.it/index.php?/sala_stampa/comunicati_stampa/dettaglio/arg/comunicati/id/15110

 

29 settembre 2015 –  Sopralluogo del Ministro Delrio al cantiere della bretella




Anas, Viadotto Himera: lavori proseguono secondo cronoprogramma
 
18 settembre 2015 - Proseguono, secondo il cronoprogramma degli interventi, i lavori di realizzazione della nuova bretella per bypassare l’interruzione del Viadotto Himera sull’autostrada A19 ‘Palermo Catania’, in corso di realizzazione da parte di Anas, quale soggetto attuatore del Commissario delegato dalla Protezione Civile, ingegner Marco Guardabassi.
Dopo il completamento delle operazioni preliminari che hanno riguardato la dismissione delle linee di alimentazione dei pali di illuminazione e l’esecuzione delle opere preliminari a protezione della nuova bretella, procedono le attività del cantiere con l’istallazione, tramite trivellazione, di pali di grosso diametro a profondità variabile a sostegno del rilevato. Sono stati completati i lavori di fresatura degli impalcatati tra la pila 16 e la pila 21 ed è in corso la costruzione della piazzola in corrispondenza della pila 20, preparazione in officina dei castelletti provvisori per la demolizione dell’impalcato sulla verticale della SP 24.
Nelle scorse settimane erano già state completate le operazioni di smontaggio delle barriere di sicurezza ed erano stati avviati i lavori di demolizione della sovrastruttura stradale e dei cordoli del viadotto della strada provinciale 24.
Sono in esecuzione tutte le lavorazioni per l’adeguamento della strada provinciale 24 e la rampa riguardanti: adeguamento sede, bonifica, fondazione stradale, opere laterali di contenimento, adeguamento degli attraversamenti idraulici e dei ponticelli, realizzazione opere di margine (arginelli, zanelle, fossi di raccolta delle acque), adeguamento del ponte sul fiume Himera, realizzazione del cassonetto e della bonifica stradale, realizzazione delle paratie di pali a protezione della rampa, scavo dei pozzi di fondazione della spalla di approccio al viadotto, demolizione dei cordoli e barriere del viadotto autostradale.
Per quanto riguarda l’impiego di uomini e mezzi, l’impresa Truscelli è operativa in cantiere con furgoni, autocarri, 2 escavatori, 1 pala cingolata, 1 terna gommata, 1 link belt e 1 trivella; l`impresa Gecob con furgoni, autocarri, 3 escavatori, 1 link belt e 2 trivelle; infine l’impresa Mazzei con furgoni, autocarri, 2 escavatori, 1 ruspa e una macchina fresatrice. Sono complessivamente 31 gli operai impegnati nei lavori.


http://www.stradeanas.it/index.php?/content/index/arg/fotovideo


Sicilia, Viadotto Himera, consegnati i lavori per la realizzazione della bretella sulla A19  

7 Agosto 2015 - Questa mattina Anas, espletate le ultime verifiche di legge previste dalle procedure di gara, ha provveduto alla consegna dei lavori alle imprese aggiudicatarie.  Al via i lavori per il ripristino del collegamento autostradale della A19 “Palermo-Catania”, tramite un by-pass, in corrispondenza del Viadotto Himera, seriamente danneggiato dall’evento franoso del 10 aprile scorso. Questa mattina Anas, espletate le ultime verifiche di legge previste dalle procedure di gara, ha provveduto alla consegna dei lavori alle imprese aggiudicatarie. Nell'occasione erano presenti, tra gli altri, il Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, il Commissario delegato per l'emergenza Himera, Marco Guardabassi, il Direttore della progettazione di Anas, Ugo Dibennardo. “Risposte certe, in tempi certi, in un percorso condiviso del Governo con le amministrazioni territoriali ci consentono oggi di poter aprire i cantieri. – ha dichiarato il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio - Siamo all’inizio dell’opera, in una situazione compromessa e delicata, ma impostata con scelte responsabili. Con lo stesso senso di responsabilità ora debbono procedere i lavori in tempi celeri, ma soprattutto potendo consentire la massima sicurezza, degli operatori in fase di cantiere, e dei cittadini che usufruiranno delle infrastrutture”.
Per saperne di più

http://www.stradeanas.it/index.php?/news/dettaglio/id/6021

-----------------------------

Anas - Le imprese per la realizzazione e demolizione del viadotto Himera 

L'Anas ha selezionato le tre imprese che dovranno realizzare e demolire la carreggiata del viadotto Himera, in direzione Catania, della A19, danneggiata dalla frana dello scorso aprile. I lavori riguarderanno anche l'adeguamento della viabilità esistente (tra cui la strada provinciale 24 dallo svincolo di Scillato fino al viadotto, lungo un percorso di circa 1800 metri) e la costruzione di una nuova rampa di accesso all'autostrada. Le imprese sono la Mazzei Salvatore Srl, la Truscelli Salvatore Srl e Gecob Srl.

http://www.stradeanas.it/index.php?/sala_stampa/comunicati_stampa/dettaglio/arg/comunicati/id/14798

-----------------------------

Sicilia, Anas avvia l’iter di affidamento lavori per risolvere le criticità sul Viadotto Himera

20  luglio 2015 - Anas ha avviato con la massima tempestività l’iter per l’affidamento dei lavori per la soluzione della criticità relativa al viadotto Himera sull’autostrada A19 Palermo-Catania, in Sicilia. In seguito al via libera del Commissario delegato per l'emergenza Himera, Marco Guardabassi, ai tre progetti per la decostruzione del viadotto e la realizzazione del bypass, Anas ha ricevuto i necessari dispositivi di approvazione, in base ai quali potrà procedere nelle prossime ore all’invio delle lettere d’invito alle imprese esecutrici candidate ad effettuare i lavori.
L’impegno di Anas, che ha già predisposto gli avvisi di gara, è quello di individuare al più presto gli esecutori dei tre interventi secondo le procedure previste dall’ordinanza commissariale. La consegna dei lavori è prevista entro la prima quindicina di agosto.

 -----------------------------


Viadotto Himera: ok del Commissario ai tre progetti ora Anas può affidare i lavori

18 luglio 2015 - Il Commissario delegato per l'emergenza Himera, Marco Guardabassi, ha firmato ieri al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, in anticipo rispetto ai tempi previsti, i provvedimenti di approvazione dei tre progetti per la decostruzione del viadotto e la realizzazione del bypass per la A 19 in Sicilia. Il via libera è stato trasmesso al soggetto attuatore, Anas, che ora può procedere all'affidamento dei lavori.

------------------------------- 

17 luglio 2015 -  Approvazione dei progetti da parte del Commissario delegato e mandato al soggetto attuatore Anas SpA per procedere agli affidamenti degli appalti e all'esecuzione dei lavori.

-------------------------------

Viadotto Himera1: via libera da conferenze dei servizi

13 luglio 2015 - Via libera da parte delle tre Conferenze di Servizi ai lavori previsti dal piano del Commissario delegato per le attività emergenziali conseguenti alla frana che ha investito il viadotto Himera1, Marco Guardabassi.
Le Conferenze dei Servizi, convocate oggi a Palermo dal Commissario presso la sede del Provveditorato Interregionale per le opere pubbliche per la Sicilia e la Calabria, sono state necessarie per ottenere tutte le autorizzazioni, concessioni, nulla-osta e assensi da parte dei competenti enti e amministrazioni: Regione Siciliana con gli assessorati e gli uffici interessati, i comuni di Caltavuturo e Scillato, la Provincia regionale di Palermo, l’Ente Parco delle Madonie, il Comando Regione Militare SUD del Ministero della Difesa, ANAS, Telecom Italia ed ENEL.
Il Commissario potrà ora procedere – anche anticipando il cronoprogramma indicato nel piano approvato a fine giugno dal Capo del Dipartimento della Protezione civile – all'approvazione dei progetti consentendo quindi ad ANAS, soggetto attuatore, di procedere all'affidamento dei lavori delle tre opere principali previste: la decostruzione della carreggiata danneggiata in direzione di Catania, l’adeguamento della strada provinciale 24 alle condizioni necessarie per la circolazione del traffico veicolare autostradale e la realizzazione della rampa di accesso in autostrada nella carreggiata in direzione di Catania dell’autostrada A19.


Verbali delle Conferenze di servizi:

Verbale CdS 13_07_2015 Decostruzione del viadotto Imera I tra le pile n_16 e n_22

Verbale CdS 13_07_2015 _Adeguamento della SP 24

Verbale CdS 13_07_2015 _Rampa di accesso

 -------------------------------

Viadotto Himera: il 13 luglio le conferenze di servizi

9 luglio 2015 - Il Commissario per le attività emergenziali conseguenti alla frana che ha investito il viadotto Himera dell’Autostrada A19 Catania-Palermo, Marco Guardabassi, ha provveduto a convocare le Amministrazioni e gli Enti interessati alle conferenze di servizi relative ai progetti esecutivi degli interventi previsti dal piano approvato dal Capo Dipartimento della Protezione civile.
Le tre conferenze di servizi – per la decostruzione della carreggiata in direzione Catania, per l’intervento di adeguamento della strada provinciale 24 alle condizioni necessarie per la circolazione del traffico veicolare autostradale e per l’intervento di realizzazione della rampa di accesso in autostrada – si terranno a Palermo il prossimo 13 luglio, presso il Provveditorato Interregionale per le opere pubbliche per la Sicilia e la Calabria.


Conferenze di Servizio:

-------------------------------

Question Time dell'8 luglio 2015:
Il Ministro Graziano Delrio risponde sul ripristino di un adeguato collegamento stradale fra
la parte orientale e quella occidentale della Sicilia, a seguito del cedimento del viadotto Himera avvenuto nel mese di aprile 2015.

Preliminarmente, voglio assicurare che l’ANAS sta svolgendo un continuo monitoraggio della struttura danneggiata e delle aree adiacenti, mediante stazione robotizzata ad alta precisione, e non ha evidenziato ulteriori repliche del fenomeno franoso; inoltre, ha avviato una ricognizione completa delle opere d’arte presenti lungo l’intero tracciato dell’autostrada A19.
Come è noto, il Consiglio dei Ministri lo scorso 18 maggio ha dichiarato lo stato d’emergenza per il territorio siciliano colpito dagli eventi meteorologici verificatesi nel periodo tra il 16 febbraio e il 10 aprile 2015, nei territori delle province di Palermo, Agrigento, Caltanissetta, Enna, Messina e Trapani, comprendendo anche gli interventi connessi al cedimento delle pile del viadotto Himera 1.
Con ordinanza n. 258 del successivo 30 maggio, pubblicata sulla G.U. del 9 giugno, il Capo Dipartimento della Protezione Civile ha nominato Marco Guardabassi Commissario Delegato per l’emergenza derivante dalla chiusura del tratto autostradale dell’A19 coinvolto dalla frana del 10 aprile 2015. E’ compito di detto Commissario individuare quanto prima le soluzioni che consentono la più rapida uscita dall’emergenza mediante la realizzazione di un bypass autostradale. A questo si arriverà mediante la demolizione della carreggiata direzione Catania collassata, salvaguardando la carreggiata direzione Palermo al fine di verificarne la futura utilizzabilità (come suggerito anche dal Presidente dell’Ordine degli Ingegneri), l’adeguamento della Strada Provinciale 24 quale “bretella” e la realizzazione di una rampa di innesto in autostrada, oltre alle necessarie opere di contenimento a presidio delle opere realizzate.
Il termine per la redazione del piano-cronoprogramma degli interventi veniva a scadere il 29 giugno scorso; con una settimana d’anticipo il predetto Piano è stato completato ed inviato al Dipartimento della protezione civile ed è reperibile sul sito www.mit.gov.it e ad esso si rimanda per tutti i dettagli relativi alle attività svolte dal commissario, per la descrizione della situazione e degli interventi da eseguire, con particolare riguardo a tempi e costi: massimo 6 mesi per l’intera procedura, amministrativa e realizzativa, 9.330.000 Euro il costo lordo complessivo.
Lo scorso 26 giugno il Dipartimento della protezione civile ha approvato il Piano, previo parere del Comitato di monitoraggio istituito con la citata Ordinanza n. 258; il medesimo è stato presentato, il successivo 29 giugno, ai Sindaci del territorio interessato a cura del Capo Dipartimento della protezione civile, insieme al Commissario e al Presidente Crocetta.
Da quella data gli intensi e fruttuosi contatti con le Amministrazioni competenti hanno portato al positivo sviluppo delle attività istruttorie necessarie all’emanazione degli indispensabili provvedimenti amministrativi - nulla osta Ente Parco Madonie, autorizzazione paesaggistica, nulla osta per vincolo idrogeologico derivante dal Piano di Assetto Idrogeologico, vincolo archeologico, etc.- sui progetti redatti per l’appalto e la realizzazione dei previsti interventi.
Proprio in queste ore, sono in via di convocazione le tre Conferenze dei servizi, fissate, con la procedura d’urgenza di cui all’Ordinanza 258, per il prossimo 13 luglio.
In virtù di tale percorso straordinario, possiamo ipotizzare l’inizio dei lavori per i primi giorni di agosto. Da ultimo informo che il cronoprogramma prevede che i lavori abbiano una durata complessiva di 130 giorni.
Quanto detto a suo tempo dal Ministro relativamente ad una durata dei lavori “della bretella” di circa 3 mesi corrisponde dunque al vero (è il lavoro di decostruzione della carreggiata direzione Catania che richiede 4 mesi).
Infine, quanto alla mobilità sul territorio interessato, voglio segnalare che dallo scorso 3 maggio Trenitalia ha avviato il nuovo modello di servizio ferroviario tra Palermo e Catania, che costituisce il primo, concreto risultato di un lavoro iniziato già da diversi mesi e finalizzato a una riorganizzazione generale dell’offerta ferroviaria siciliana, per renderla più aderente alle diverse esigenze dei viaggiatori, con corse frequenti e capillari intorno ai centri urbani e veloci tra i capoluoghi. 
Il crollo del viadotto dell’A19 è stato l’input per concretizzare da subito questo modello sulla direttrice Palermo – Catania, offrendo un servizio di collegamento in meno di tre ore (2 ore e 47 minuti), con una riduzione di mezz’ora dei tempi di percorrenza rispetto al precedente servizio, quattordici corse al giorno, sette in ciascuna direzione (rispetto alle 2 in precedenza) e una frequenza di un treno ogni due ore.
L’offerta complessiva, inizialmente di 2.100 posti al giorno, dal 29 giugno scorso è stata raddoppiata, passando a 4.200 posti a sedere: ogni corsa tra i due capoluoghi, infatti, è attualmente effettuata da una composizione di due treni Minuetto accoppiati.
Dal 3 maggio ad oggi, sono stati circa 120.000 i viaggiatori che hanno utilizzato i nuovi collegamenti (erano stati solo 3000 nello stesso periodo del 2014.
Siamo impegnati a portare avanti gli impegni presi.

-------------------------------

Viadotto Himera: predisposto il piano degli interventi.

3 luglio 2015 - E' on line il Piano degli interventi, predisposto dal Commissario delegato Marco Guardabassi, di attuazione delle misure per il superamento dell’emergenza in seguito al movimento franoso che ha interessato il viadotto “Himera 1” dell’Autostrada A19 Palermo – Catania verificatosi nel mese di aprile 2015. 

Il Piano, dopo una premessa riepilogativa che ricorda, tra le altre cose, il fattore di rischio idrogeologico di tutta la zona, si articola nella descrizione degli interventi, analizzando anche le ipotesi valutate:
- la demolizione / decostruzione della carreggiata in direzione Catania;
- l’intervento di adeguamento della strada provinciale 24 alle condizioni necessarie per la circolazione del traffico veicolare autostradale;
- l’intervento di realizzazione della rampa di innesto in autostrada.

Seguono una stima dei costi, 9,330 milioni di euro, e le indicazioni per il soggetto attuatore, quindi la definizione del cronoprogramma che in via precauzionale contempla il massimo dei tempi amministrativi e operativi  nell’ambito comunque di procedure emergenziali, che consentano di evitare al massimo i disagi della brutta stagione per restituire quanto prima l'arteria al trasporto di merci e persone.

Il piano è stato presentato lunedì scorso 29 giugno  dal Commissario Guardabassi, dal Capo Dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio, alle autorità territoriali e competenti nella sede della Regione Siciliana alla presenza del Presidente Rosario Crocetta. Con le autorità territoriali è stata stabilita una assai  favorevole e fattiva collaborazione tanto  da poter pensare di comprimere i tempi amministrativi, arrivando alla durata di un mese anziché i due mesi previsti, con conseguente gara e affidamento dei lavori auspicabilmente all’inizio del  mese di agosto.
Lo stesso Commissario aveva presentato il piano con una settimana di anticipo, il 22 giugno, e l’approvazione è avvenuta il 26 giugno.

Piano-cronoprogramma degli interventi (art.1 comma 3 OCPC 30.5.2015) (apri qui)

 

-------------------------------

Viadotto Himera: dal 1° giugno i pedaggi non saranno dovuti sui percorsi alternativi per gli autotrasportatori danneggiati.
Impegno assunto dal Ministro Delrio nell'incontro di mercoledì scorso.

29 maggio 2015 - Dal 1° giugno in Sicilia saranno esentati dai pedaggi gli autotrasportatori costretti a percorrere tratti autostradali alternativi e più lunghi dopo l'interruzione del viadotto Himera sull'A19 Palermo-Catania. (continua)

-------------------------------

Cronistoria Mit viadotto Himera sull’autostrada A19 Catania – Palermo

10 aprile 2015           Cedimento Viadotto Himera
14 aprile 2015           Costituzione della Commissione ministeriale ispettiva da parte del Ministro Delrio (Decreto n. 122)
14 aprile 2015           Sopralluogo del Ministro Delrio al Viadotto Himera

11 maggio 2015        L’assessore al territorio e all’ambiente della Regione Siciliana Maurizio Croce consegna alla Protezione Civile Rapporto di 186 pagine sulla situazione di emergenza in Sicilia che interessa oltre 150 Comuni
18 maggio 2015        Il CdM approva la dichiarazione di stato d’emergenza per far fronte agli interventi emergenziali per cedimento dei piloni del Viadotto Himera
30 maggio 2015        Nomina da parte della Protezione Civile dei Commissari per Emergenza Sicilia: Calogero Foti e  Marco Guardabassi

Dal 1 giugno 2015     Partono le misure per esenzione pagamento del pedaggio per gli autotrasportatori fino alla viabilità dell’autostrada deliberate dal Ministro di Infrastrutture e Trasporti
Primi di giugno 2015 Il Ministero invia alla Procura competente e ad Anac la relazione della Commissione di inchiesta
8 giugno 2015           Registrazione dell’atto di nomina del Commissario   Guardabassi   per il viadotto Himera
9 giugno 2015           Pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell’incarico al Commissario Guardabassi che prevede la consegna del piano per la viabilità in  20 giorni solari
22 giugno 2015         Conclusione del piano per la viabilità del Commissario e invio al capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio
26 giugno 2015         La Protezione Civile approva il piano predisposto dal Commissario Guardabassi
29 giugno 2015        Presentazione del Piano cronoprogramma in loco da parte del  Commissario Marco Guardabassi e dal Capo Dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio alle autorità territoriali e competenti, in primis il Presidente della Regione Rosario Crocetta

3 luglio 2015              Pubblicazione sul sito del Ministero del Piano Cronoprogramma
13 luglio 2015            Conferenze dei servizi
17 luglio 2015          Approvazione dei progetti da parte del Commissario delegato e mandato al soggetto attuatore Anas SpA per procedere agli affidamenti degli appalti e all'esecuzione dei lavori.

3 agosto 2015            Selezionate le tre imprese che dovranno realizzare e  demolire la carreggiata del viadotto Himera
7 agosto 2015            Sicilia, Viadotto Himera, consegnati i lavori per la realizzazione della bretella sulla A19

Data del documento: 03/07/2015
Data ultima modifica: 23/12/2015
Crediti - Note legali - Privacy - Come fare per - Servizi di egovernment attivi - Servizi di egovernment di futura attivazione