sei in » home page»ministero»Uffici di diretta collaborazione del Ministro»Ufficio Stampa

Ministro Delrio
casa al centro del mondo
Ricerca avanzata
SERVIZI

Per segnalazioni inerenti il sito:
contatti sito
Programma del Consiglio dei Trasporti UE


banner semestre

 

Allo scopo di rafforzare la competitività, la crescita e l'occupazione dell'UE, e nel quadro della revisione intermedia della Strategia Europa 2020, il ruolo delle tecnologie digitali, dell'energia e dei trasporti è di primaria importanza. Lo sviluppo delle infrastrutture, il completamento del mercato unico, la sicurezza degli approvvigionamenti, la riduzione dei costi energetici, la digitalizzazione e una maggiore mobilità sono elementi essenziali per l'economia dell'UE. 

Trasporti

La Presidenza italiana intende contribuire al raggiungimento dell'obiettivo principale della creazione di uno spazio unico europeo dei trasporti, soprattutto tenendo conto che i settori delle infrastrutture e dei trasporti svolgono un ruolo importante nel garantire la crescita economica, creare occupazione e promuovere la coesione economica e sociale europea.Dato il loro principale contributo alle infrastrutture di trasporto europee, sarà data priorità ai corridoi europei della rete TEN-T. Il primo obiettivo sarà quello di rafforzare la governance dei corridoi europei della rete TEN-T, con lo scopo di perseguire la razionalizzazione e armonizzazione del quadro giuridico esistente, della pianificazione, della governance, dei finanziamenti nell’attuazione dei corridoi TEN-T. Particolare attenzione sarà inoltre data alla definizione delle priorità infrastrutturali e all’allocazione delle risorse, così come istituite dal  Fondo TEN-T. Alla luce della crescente necessità di investimenti in infrastrutture, la Presidenza stimolerà un dibattito strategico sull'attrazione di capitali privati ​​e sulla necessità di concedere agli Stati membri una maggiore flessibilità nell'utilizzo del bilancio pubblico per finanziare grandi progetti transfrontalieri di interesse per l'UE. Il Consiglio Trasporti informale sarà l'occasione per gli Stati membri di definire una strategia europea condivisa su questi temi. 

Trasporti terrestri

La Presidenza promuoverà una discussione franca per valutare la possibilità di creare un reale mercato ferroviario dell'UE unico e aperto, insieme ad una governance efficiente ed economicamente sostenibile dei corridoi merci prioritari.   Al fine di contribuire all’apertura del mercato per i servizi nazionali di trasporto ferroviario di passeggeri e la definizione di governance dell'infrastruttura ferroviaria, la Presidenza incoraggerà  i progressi sul quarto pacchetto ferroviario e promuoverà un dibattito politico al fine di pervenire ad  una posizione comune tra gli Stati membri. La Presidenza negozierà con il Parlamento europeo il  pilastro tecnico del quarto pacchetto ferroviario ed intende perseguire un approccio olistico sull’intera questione. Nel settore dei trasporti stradali, la Presidenza si concentrerà sul rafforzamento del trasporto intermodale con l'obiettivo di ridurre i consumi energetici e le emissioni di CO2: si continuerà inoltre a lavorare con il Parlamento europeo sulla proposta per una direttiva modificata relativa al peso e alle dimensioni dei veicoli commerciali.  

Trasporto aereo

La Presidenza intende incoraggiare i negoziati sui regolamenti proposti (Cielo unico europeo 2+, SES2+), partendo dalla revisione del Regolamento che stabilisce i principi generali per la creazione di un Cielo Unico Europeo, con l'obiettivo di accelerare la riforma del controllo del traffico aereo europeo al fine di soddisfare la crescente domanda di traffico prevista negli prossimi anni. Nel medesimo pacchetto, la Presidenza potrebbe anche esaminare la proposta di revisione del regolamento (CE n 216/2008), modificando le norme che disciplinano l'Agenzia europea per la sicurezza aerea (AESA).Per quanto riguarda i negoziati con il Parlamento europeo, la Presidenza si adopererà per concludere i negoziati per l'adozione del pacchetto di diritti dei passeggeri aerei. La Presidenza si adopererà di far progredire i negoziati con il Parlamento europeo sui pertinenti Regolamenti del pacchetto Aeroporti (sulla ripartizione delle fasce orarie e sui servizi di assistenza a terra). La Presidenza promuoverà anche una discussione politica relativa alla Comunicazione della Commissione sull'apertura del mercato dell'aviazione all'uso civile di sistemi aerei senza pilota in modo sicuro e sostenibile.   

Trasporto marittimo

Considerando la crescente importanza del trasporto marittimo e le rotte commerciali marittime che collegano i porti comunitari a tutte le altre principali economie, la Presidenza attribuisce la massima importanza alla valorizzazione del ruolo dei porti europei quali terminali logistici, come definito nella rete TEN-T. Pertanto, la Presidenza proseguirà i lavori sulla proposta della Commissione che istituisce un quadro per l'accesso al mercato dei servizi portuali e la trasparenza finanziaria dei porti. 

Questioni orizzontali

La Presidenza promuoverà una nuova definizione del progetto TEN-T, passando da singole reti idriche e ferroviarie a reti stradali e nodi (porti, interporti e aeroporti).La Presidenza incoraggerà inoltre una valutazione approfondita delle reti TEN-T, in linea con il processo già avviato in occasione della Conferenza TEN-T svoltasi a Napoli nell'ottobre 2009.  Nel campo dei sistemi satellitari GNSS (Galileo e EGNOS), la Presidenza italiana si impegna a promuovere i servizi pubblici regolamentati e "servizi iniziali” nei settori commerciali, considerando che ogni ulteriore ritardo nell'offerta di servizi satellitari rispetto ai sistemi satellitari concorrenti comprometterà le prospettive di penetrazione nei mercati globali.

 

Data del documento: 04/07/2014
Data ultima modifica: 25/07/2014
Crediti - Note legali - Privacy - Come fare per - Servizi di egovernment attivi - Servizi di egovernment di futura attivazione