sei in » home page»ministero

Ministro Delrio
casa al centro del mondo
Ricerca avanzata
SERVIZI

Per segnalazioni inerenti il sito:
contatti sito
Siti tematici

 

Logo cantieri italia

Cantieri Italia ha l'intento di rendere pubblici gli stati d'avanzamento delle opere finanziate dal Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE) a partire dal 6 dicembre 2011. Il sito, di norma, è aggiornato con cadenza trimestrale.
Attraverso la mappa dell’Italia, e con schede specifiche per regione e per oggetto, è possibile individuare l’opera di interesse e approfondire le specifiche tecniche di ogni progetto.
   
Accordi Programma Quadro - LOGO 

APQweb (Sistema per la gestione visualizzata degli Accordi di Programma Quadro) è stato creato per dare a qualsiasi utente la possibilità di consultare in autonomia e velocemente tutti gli Accordi di Programma Quadro (APQ) sottoscritti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e da altri soggetti nei settori Mobilità (strade, ferrovie, aeroporti, porti, interporti) e Città (riqualificazione urbana).

   

Capitanerie di Porto - LOGO 

Il Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera è un Corpo della Marina Militare che svolge compiti e funzioni collegate in prevalenza con l'uso del mare per i fini civili e con dipendenza funzionale da vari ministeri che si avvalgono della loro opera: primo fra tutti il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che ha "ereditato" nel 1994, dal Ministero della marina mercantile, la maggior parte delle funzioni collegate all'uso del mare per attività connesse con la navigazione commerciale e da diporto e sul cui bilancio gravano le spese di funzionamento. Il Corpo dispone di un organico complessivo di circa 11.000 persone tra ufficiali, sottufficiali e truppa.

   

Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici - LOGO

Il Consiglio Superiore dei lavori pubblici è il massimo Organo tecnico consultivo dello Stato, cui è garantita l'indipendenza di giudizio e di valutazione; ha autonomia funzionale, organizzativa e tecnico-scientifica. Il Consiglio Superiore esercita le funzioni consultive a favore delle amministrazioni dello Stato nonché, ove richiesto, di ogni altra Amministrazione pubblica competente alla realizzazione di opere pubbliche.
Le principali attività istituzionali del Consiglio Superiore si possono così riassumere:
  • attività consultiva di carattere obbligatorio sui progetti di lavori pubblici di competenza statale o comunque finanziati per almeno il 50% dallo Stato, di importo superiore a 25 milioni di euro, sui piani portuali e sui progetti di competenza statale relativi alle infrastrutture tecnologiche a servizio del trasporto combinato terrestre e marittimo, dei sistemi portuali, degli interporti; il Consiglio Superiore svolge attività consultiva obbligatoria sugli schemi delle norme tecniche in materia di sicurezza delle costruzioni;
  • attività consultiva di carattere facoltativo sui programmi di lavori pubblici e sui progetti di opere pubbliche o di interesse pubblico, su richiesta di altre amministrazioni pubbliche, centrali e locali;
  • elaborazione ed aggiornamento di norme tecniche e di indirizzo (circolari, linee guida, capitolati tipo) in materia di sicurezza delle costruzioni e di opere speciali;
  • rappresentanza presso gli Organismi tecnici nazionali ed internazionali competenti in materia di qualificazione e sicurezza dei materiali e prodotti da costruzione;
  • attività per il rilascio di "Benestare tecnico europeo" di prodotti e di sistemi destinati alle opere di ingegneria strutturale e geotecnica;
  • attività di rilascio dell'attestato di conformità ai fini della "Marcatura CE" di prodotti e di sistemi destinati alle opere di ingegneria strutturale e geotecnica;
  • qualificazione e vigilanza dei prodotti disciplinati dalle norme tecniche in materia di sicurezza delle costruzioni;
  • abilitazione di organismi di certificazione, ispezione e prova ai sensi del regolamento di attuazione della direttiva europea relativa ai prodotti da costruzione;
  • rilascio della concessione ai laboratori di prove materiali ed ai laboratori di prove geotecniche;
  • riconoscimento dell'equivalenza di prodotti qualificati in campo europeo per l'utilizzazione degli stessi sul territorio nazionale; vigilanza sul mercato per i prodotti strutturali di cui alla direttiva europea relativa ai prodotti da costruzione;
  • accreditamento delle unità tecniche della amministrazioni dello Stato, di cui all'articolo 28 dell'allegato XXI al decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, per la verifica dei progetti;
  • procedimenti per l'attestazione ed il rinnovo della qualificazione dei "contraenti generali".
   

logo PON trasporti

Il Programma Operativo Nazionale Trasporti 2000-2006 individua un insieme di azioni rivolte a potenziare, riqualificare e razionalizzare le infrastrutture per la mobilità e i trasporti nelle Regioni del Sud Italia che rientrano nel Quadro Comunitario di Sostegno (QCS) 2000-2006 per l'Obiettivo 1: la Campania, la Calabria, la Puglia, la Basilicata, la Sicilia e la Sardegna.

   

logo Pon Reti e Mobilità 2

Il Programma Operativo Nazionale (PON) Reti e Mobilità 2007-2013 interviene in Calabria, Campania, Puglia e Sicilia per rendere le vie di comunicazione più semplici, veloci e sostenibili, migliorando i collegamenti tra i mercati del Nord Europa e del Mediterraneo, l’Africa e l’Asia. Le Regioni del Sud, per la loro posizione geografica, rappresentano, infatti, nodi fondamentali nelle comunicazioni e negli scambi commerciali tra l’Europa e gran parte del mondo.

   

Portale dell'Automobilista - LOGO

Portale di servizi di e-government del Dipartimento Trasporti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dove Cittadini, Operatori Professionali e Imprese possono consultare informazioni e accedere ai servizi online a loro dedicati.

   

Cciss - LOGO 2013 

Il CCISS - Centro di Coordinamento Informazioni sulla Sicurezza Stradale - è una organizzazione di Pubblica Utilità, nata nel 1990, che ha nei suoi compiti istituzionali la raccolta, normalizzazione e diffusione verso gli utenti della strada delle notizie relative al traffico ed alla regolarità della circolazione.

   

Servizio Contratti Pubblici - LOGO

Il sito internet www.serviziocontrattipubblici.it consente la pubblicazione di tutti gli avvisi e bandi di lavori, servizi e forniture così come previsto dal D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. e dal D.M. n.20 del 06/04/2001 a tutti i soggetti di cui all’art. 32 comma 1 del D.Lgs. 163/2006 che debbano realizzare contratti di lavori, servizi e forniture di interesse nazionale ed a tutti i soggetti che debbano realizzare contratti di lavori, servizi e forniture d'interesse regionale in regioni che non abbiano ancora attivato lo specifico sito internet. Tale sito consente anche la pubblicazione della programmazione triennale e dell’elenco annuale dei lavori pubblici così come previsto dall’art.128 del D.Lgs. 163/2006 nonché dagli articoli 13 e 271 del D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207 per la pubblicazione del programma annuale per l'acquisizione di beni e servizi.

   

sirsi - LOGO

 Portale della Direzione generale per le dighe, le infrastrutture idriche ed elettriche dedicato alle informazioni relative ai sistemi idrici delle regioni, del sud e delle isole Italiane.

   

Territori e Innovazione - LOGO

 La Direzione Generale per lo sviluppo del territorio, la programmazione ed i progetti internazionali del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sta attualmente finanziando due iniziative pilota:- Progetti di Territorio - Territori Snodo/2
- Supporti strumentali all’incentivazione delle forme innovative di Partenariato Pubblico-Privato nei processi di trasformazione urbana sostenibileLa prima iniziativa, che coinvolge dodici amministrazioni distribuite sull’intero territorio nazionale – rappresentate da due Regioni, due Provincie e otto Comuni – è finalizzata a sviluppare i risultati già conseguiti con i precedenti “Progetti di  Territorio - Territori Snodo/1”, attraverso gli approfondimenti utili a portare ad ulteriore maturazione quei progetti di territorio che, all’interno delle Piattaforme Territoriali Nazionali, sono stati individuati come progetti “cardine” e “complementari” per lo sviluppo e la competitività delle rispettive aree di riferimento. La seconda iniziativa è mirata a supportare nove amministrazioni comunali del Centro-sud nella individuazione, definizione ed implementazione di interventi strategici di trasformazione urbana da realizzarsi attraverso il coinvolgimento di soggetti finanziatori privati. Nell’ambito di tali attività, sono stati attivati e promossi numerosi tavoli tecnici territoriali che coinvolgono enti locali ed altri stakeholders strategici, finalizzati al consolidamento di reti e partenariati territoriali. Il sito ha l’obiettivo di conservare traccia del percorso svolto da tali tavoli-reti e di illustrare le possibili modalità per un loro ulteriore consolidamento e sviluppo, attraverso l’attivazione di partenariati con soggetti finanziatori di natura privata.

   

Sistema Informativo Motorizzazione Civile - LOGO

Modalità per l'accesso al sistema informativo del Ced della motorizzazioneLe pubbliche Amministrazioni e le persone giuridiche e fisiche private, ai sensi dell’art.1 del D.P.R. 28 settembre 94, n. 634, possono accedere alle informazioni contenute nella banca dati della Direzione Generale della Motorizzazione, contenente l’Archivio nazionale dei veicoli e l’Anagrafe nazionale degli abilitati alla guida, istituiti dagli artt. 225 e 226 del nuovo codice della strada.

   

Sid Logo

Il Sistema Informativo Demanio marittimo (S.I.D.)  nasce con la finalità di fornire supporto condiviso alle PP.AA..(Ministeri, Regioni, Comuni, Capitanerie di porto, Autorità portuali, ecc.), interessate alla gestione/tutela dei beni demaniali marittimi e trasparente accesso ai cittadini interessati alla loro fruizione. L'area di intervento interessa la zona demaniale marittima e la relativa fascia di rispetto dell'intero territorio nazionale per uno sviluppo di circa 7.500 km di costa con riferimento alla quale è stata realizzata  cartografia catastale aggiornata e revisionata, attualmente in conservazione presso gli Uffici provinciali dell'Agenzia del Territorio.I dati di aggiornamento derivanti dall’espletamento sia dell’attività di gestione amministrativa, da parte delle Amministrazioni competenti) sia delle procedure catastali (da parte degli Uffici provinciali dell'Agenzia del Territorio) confluiscono nel S.I.D. automaticamente. Il Sistema, in tal modo, rende disponibili, sull'intero territorio nazionale banche dati che consentono la conoscenza dello stato d'uso del demanio marittimo insieme con procedure automatizzate di aggiornamento delle informazioni on line da parte delle PP.AA. competenti. L'utilizzo del Sistema, per la cui  gestione è competente lo Stato, è gratuito per le PP.AA. e per i cittadini. Sono resi altresì gratuitamente disponibili, anche su questo sito, i modelli di domanda normalizzati e gli applicativi di supporto alla loro compilazione, il cui utilizzo è obbligatorio dal 2009.

   
home its Gli Intelligent Transport Systems (ITS) comprendono un range di strumenti per la gestione delle reti di trasporto, così come i servizi per i viaggiatori. Gli strumenti ITS sono basati su tre aspetti centrali: acquisizione, elaborazione e diffusione delle informazioni e da un minimo comune denominatore quale è l'integrazione.  I processi di acquisizione dei dati, l'elaborazione e l'integrazione degli stessi e la catena delle informazioni da fornire agli utenti del sistema di trasporto sono il cuore dei sistemi ITS. Tali sistemi risultano fondamentali nella capacità di offrire:
- informazioni real-time sulle correnti condizioni del traffico per un rete stradale o autostradale,
- informazioni on-line per programmare un viaggio;
- uno strumento che permetta alle autorità, agli operatori e ai singoli viaggiatori di avere migliori informazioni, più coordinate e prendere così decisioni "intelligenti".Negli ultimi anni il rapido sviluppo della telematica e dell'informatica ha fortemente incrementato la presenza sul mercato di sistemi tecnologici che i responsabili delle Amministrazioni locali e delle Aziende di Trasporto si trovano a dover valutare nel momento in cui decidono di rispondere a determinate esigenze aziendali e di controllo sulla rete mediante l'introduzione e la gestione di un sistema ad elevato contenuto tecnologico. Questa offerta rappresenta per gli operatori (pubblici o privati, pianificatori o gestori, utenti o fornitori di servizi) una scelta ampia e variegata di possibilità realizzative che interessano praticamente tutte le aree della mobilità, sia essa urbana che di bacino: dai sistemi per la gestione del traffico veicolare (acquisizione dei dati di traffico, controllo semaforico, controllo degli accessi, gestione dei parcheggi, pannelli a messaggio variabile, centri di supervisione e controllo integrati, ecc..) ai sistemi per l'informazione agli utenti (indicazioni di percorso e instradamento parcheggi, informazioni pre-viaggio via RDS-TMC, televisione, Internet, centri di servizi informativi per il trasporto, call center, ecc..), dai sistemi per la gestione del trasporto collettivo (monitoraggio e localizzazione delle flotte, automatizzazione dei depositi, servizi a chiamata, ecc..), ai sistemi per l'integrazione modale, fino alle piattaforme per la logistica (sistemi Park and Ride, sistemi di pagamento con smart-card, sistemi di distribuzione delle merci, sistemi misti merci/passeggeri, ecc...).
   

urbact - LOGO 

Le città in Europa svolgono un ruolo chiave per la crescita dell'economia, dell'occupazione e della competitività dell'Unione. Nonostante ciò esse si trovano ad affrontare seri problemi legati a fenomeni di crescita urbana iniqua; fra questi: l'esistenza di quartieri marginali sia dal punto di vista economico che sociale, la mancanza di sicurezza, l'erosione della coesione sociale. URBACT si occupa principalmente dei problemi delle città che presentano, al loro interno, aree dove il livello di disoccupazione, di delinquenza e di povertà è particolarmente alto e dove, per converso, la scarsità di mezzi pubblici è maggiormente sentita, ma anche di modalità per rendere più attrattive e competitive le nostre città.
Gli assi del Programma sono i seguenti:

  • città, propulsori della crescita e dell'occupazione;
  • città attraenti e coese;
  • assistenza tecnica.

Vi è inoltre l'opzione "fast track" volta a creare una corsia preferenziale per ulteriori investimenti finanziabili nell'ambito di PON e POR.

   

espon - LOGO 

Espon è un programma di ricerca applicata finanziato dalla Commissione Europea per costruire una rete di ricerche a supporto della pianificazione e dello sviluppo dello spazio europeo. L’ edizione 2013 è la diretta prosecuzione del programma ESPON 2006, che ha visto una partecipazione attiva dell’ Italia con la realizzazione di numerosi progetti. Obiettivo del programma è quello di implementare la conoscenza delle caratteristiche del territorio e delle sue potenzialità e supportare gli Stati Membri nella programmazione delle policy, finalizzate allo sviluppo sostenibile e equilibrato del territorio. Elemento di continuità tra la pregressa e l’attuale programmazione è il ruolo del M.I.T. – Direzione Generale per lo Sviluppo del Territorio, la Programmazione ed i Progetti Internazionali - all’ interno del programma: in considerazione delle sue specifiche competenze territoriali, il Ministero è referente nazionale e punto di contatto, nonché capo delegazione in seno al Comitato di Sorveglianza europea.

   

 Logo Sicurezza del Lavoro Marittimo

Sicurezza del Lavoro Marittimo: La sezione contiene gli strumenti normativi per la tutela della salute e la sicurezza del lavoro sui mezzi di trasporto marittimi e gli studi e le analisi dei rischi in materia di sinistri marittimi e di infortuni al personale marittimo previste dal D. Lgs n. 271 del 1999, dal d.lgs. n. 108 del 2005 e dal d.lgs. n. 81 del 2008, anche in riferimento a quanto previsto dalla Maritime Labour Convention, Convenzione Quadro di riferimento e principale strumento normativo internazionale per il lavoro marittimo.
Data del documento: 23/01/2013
Data ultima modifica: 09/05/2013
Crediti - Note legali - Privacy - Come fare per - Servizi di egovernment attivi - Servizi di egovernment di futura attivazione