Circolare protocollo 0009865 del 25/03/2011

Descrizione breve

Progetto di dematerializzazione pratiche automobilistiche sta

testo
Come è noto questa Direzione ha avviato da oltre 4 anni le procedure per la dematerializzazione di alcune fattispecie di documenti necessari per l’immatricolazione dei veicoli, acquisendo per via telematica le informazioni contenute nei documenti stessi.

Nel 2006 è stata attivata la dematerializzazione del certificato di conformità, attraverso l’acquisizione direttamente dalle case costruttrici dei certificati stessi, firmati digitalmente secondo quanto previsto dal Codice dell’Amministrazione Digitale.

Dalla fine del 2007 è stata attivata la cooperazione applicativa con l’Agenzia delle Entrate che consente l’acquisizione per via telematica dei dati relativi al modello F24 (versamento dell’IVA) nel caso di immatricolazione dei veicoli di provenienza comunitaria. In data 14 ottobre 2010 è stato sottoscritto un protocollo d’intesa tra il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti ed il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, che prevede una serie di attività, tra le quali riveste un aspetto prioritario quella di eliminazione della documentazione in formato cartaceo.

L’obiettivo, in una prima fase, è quello di ottenere la piena dematerializzazione delle pratiche STA, cioè della documentazione cartacea che deve essere presentata entro le 24 ore successive all’espletamento della pratica per via telematica, presso l’ufficio della motorizzazione civile competente per territorio, pena l’annullamento della pratica stessa. Il titolare dello studio di consulenza dovrà “firmare digitalmente” tutta la documentazione ed inviarla, soltanto in modalità telematica, al sistema centrale.

Per quanto riguarda gli emolumenti spettanti all’amministrazione, i pagamenti relativi saranno verificati in tempo reale attraverso il sistema già in uso di poste mentre, come già evidenziato, le case costruttrici continueranno a trasmettere i documenti firmati digitalmente necessari per l’immatricolazione dei veicoli.

I vantaggi sono evidenti:

• eliminazione degli spostamenti giornalieri degli operatori dal comune di residenza al capoluogo di provincia per consegnare la documentazione cartacea;

• semplificazione dei controlli e delle procedure di accettazione delle pratiche allo sportello dell’ufficio della motorizzazione e riduzione conseguente delle file allo sportello stesso;

• riduzione degli spazi necessari per l’archiviazione delle pratiche;

• riduzione dei tempi per la consultazione dei fascicoli archiviati informaticamente.

E’ necessario pertanto avviare una fase pilota presso una provincia medio-piccola, al fine di individuare le possibili criticità del progetto sia per quanti riguarda gli uffici della motorizzazione civile che per gli operatori privati.

Tale fase pilota sarà pertanto attivata presso la provincia di Terni.

Per poter rendere più fruibili le nuove modalità operative agli studi di consulenza, sarà reso disponibile dal giorno 28 marzo p.v. un ambiente di test per gli sviluppatori del software, all’indirizzo http://e-servizicoll.apps.dtt/sta-ws/services/nomeServizio  (dove ‘nomeServizio’ è quello indicato nelle singole Tabelle di definizione del servizio ( vedi manuale allegato).

A tale ambiente si potrà accedere facendo richiesta di accreditamento al solito indirizzo mail assistenza.sta@mit.gov.it .

E’ disponibile sul sito dell’Amministrazione, allegata alla presente, tutta la documentazione tecnica necessaria per lo sviluppo del software di interfaccia.

Per consentire tale adeguamento, la fase pilota sarà attivata sulla provincia di Terni a partire dal 1 giugno p.v., e saranno fornite, prima di tale data e attraverso file avvisi, le ulteriori istruzione operative,.

Si informa infine che una volta consolidate le modalità operative, in base al monitoraggio della fase pilota, la procedura di dematerializzazione sarà estesa gradualmente a tutto il territorio nazionale.

Il Direttore (Arch. Maurizio Vitelli)

Temi/Argomento
Data emissione
25-03-2011
Tipologia atto
Circolare
Protocollo
0009865
Data di ultima modifica: 17/02/2016
Data di pubblicazione: 01/02/2016