Dal Parlamento nuova linfa alle ferrovie turistiche

Con l’ok in Senato al ddl si valorizzano tante aree del Paese e la mobilità green
treno a vapore

3 luglio 2019 - Con il via libera del Senato alla proposta di Legge che modifica la legge 128 del 2017 in materia di affidamento dei servizi di trasporto nelle linee turistiche isolate dalla rete ferroviaria, si consentirà anche ai musei ferroviari e alle associazioni di erogare direttamente il servizio di trasporto turistico. 
Siamo di fronte a un ulteriore passo avanti nel percorso di valorizzazione di tratte ferroviarie storiche dismesse o sospese, caratterizzate da particolare pregio culturale, paesaggistico e turistico, con ricadute positive anche per le relative stazioni, le opere d’arte e le pertinenze.

In un Paese ad alta valenza turistica come l’Italia, la nuova normativa consentirà di dare forza alle idee e ai progetti che nascono a livello dei territori e delle associazioni per incentivare la mobilità dolce e più rispettosa dell’ambiente.

I tempi sono ormai maturi per  mettere l’Italia a livello delle altre nazioni europee, come Il Regno Unito, la Francia e l’Irlanda, e di altri continenti, in materia di cultura ferroviaria.

Data di ultima modifica: 03/07/2019
Data di pubblicazione: 03/07/2019