Metodologia BIM per una progettazione interoperabile e per una migliore efficienza del processo edilizio. Analisi dei processi ed applicazione al caso studio di un edificio sito nella Provincia di Brescia - Tesi di Laurea

Metodologia BIM per una progettazione interoperabile e per una migliore efficienza del processo edilizio


Obiettivo ultimo della presente tesi di laurea è mostrare quali siano i potenziali benefici del
Building Information Modeling, dapprima in modo teorico e successivamente attraverso
l’applicazione al caso studio di un edificio sito nella provincia di Brescia.
Il BIM è una nuova metodologia di lavoro che si traduce in un processo di sviluppo, crescita e analisi di modelli multidimensionali virtuali, generati in digitale per mezzo di software capaci di gestire, raccogliere ed integrare dati di diverso genere e natura.
La trattazione è divisa in due parti: la prima è di natura bibliografica, volta a dare un quadro generale sul processo BIM e sull’interoperabilità, evidenziando le potenzialità e lo stato dell’arte attuale; la seconda parte affronta il caso studio, il quale ha per oggetto l’applicazione del BIM nella fase di computazione delle lavorazioni, al fine di ottenere eventuali benefici rispetto ad una procedura tradizionale.
Lo sviluppo di un modello multidimensionale virtuale, riguardante un edificio sito nella
provincia di Brescia, e soggetto ad un intervento di ristrutturazione, consente l’applicazione di un confronto diretto tra un computo metrico, generato con piattaforma BIM, ed uno tradizionale, con la conseguente valutazione della variazioni sotto l’aspetto quantitativo ed economico.

Data di ultima modifica: 11/10/2016
Data di pubblicazione: 10/10/2016