Accordi globali aerei e emissioni

Al consiglio dei Trasporti UE
plenaria Lussemburgo

7 giugno 2016 - Gli accordi globali aerei e le emissioni dei veicoli sono stati tra i temi principali del Consiglio dei Ministri dei Trasporti dell'Unione Europea, tenuto oggi in Lussemburgo, cui ha partecipato il ministro italiano Graziano Delrio.  Sulla strategia aerea il Consiglio, presieduto dalla Ministra olandese Melanie Schulz, ha dato mandato alla Commissione, rappresentata dalla Commissaria Ue ai Trasporti Violeta Bulc, di negoziare nuovi accordi globali con il gruppo Paesi Asean, gli Emirati Arabi Uniti, il Qatar e la Turchia. Un percorso previsto nell'arco di 3-4 anni.

Il Ministro ha espresso il parere favorevole dell'Italia: "I primi quattro mandati consentiranno l'avvio della Strategia Aviazione europea e di nuovi accordi globali, verso una concorrenza leale, un accesso al mercato più ampio, più  collegamenti e riduzione delle tariffe a vantaggio dei cittadini e delle industrie europee del settore" ha commentato Delrio.

"Tra le disposizioni innovative previste nei mandati  - ha continuato il ministro italiano - sono da segnalare l'apertura alla liberalizzazione della proprietà sostanziale e del controllo effettivo delle imprese basata sulla reciprocità e sulle pari opportunità".

Il Consiglio europeo si è quindi confrontato, su proposta della presidenza olandese e alla presenza della Commissaria Ue alla Concorrenza Elzbieta Bienkowska, sui test delle emissioni delle auto diesel euro 5 e sulla necessità di precisare meglio il regolamento europeo in merito ai defeat device.

Il Ministro Delrio è intervenuto affermando che "c'è un importante cambio di passo sul tema delle emissioni in Europa" . "La normativa europea - ha continuato -  si è recentemente evoluta per chiarire le modalità di prova: infatti dal 1' settembre 2017 secondo il nuovo regolamento europeo i costruttori dovranno effettuare prove su strada e dovranno dichiarare le modalità di funzionamento delle strategie ausiliarie e di base delle emissioni. Inoltre nelle prossime settimane attendiamo l'adozione da parte della Commissione Europea del nuovo ciclo di prova più aderente alle condizioni  di guida su strada e avremo quindi una situazione più chiara e adatta a garantire i cittadini, infine la proposta di un nuovo regolamento quadro è all'esame di Consiglio e Parlamento europeo. Dobbiamo ricostruire fiducia e credibilità e mantenere una leadership europea ambientale e sulle tecnologie".

Rispetto al regolamento adottato nel 2007 e al punto in cui disciplina quali dispositivi di moderazione possano essere utilizzati in casi eccezionali, "siamo d'accordo con la proposta della Commissione per l'emanazione di linee guida, prima di ricorrere a una modifica del quadro regolamentare".

Tra gli altri temi, i Corridoi Ten-T. Il Ministro Delrio ha partecipato, con gli altri cinque ministri dei Paesi attraversati dal Corridoio Mediterraneo, alla costituzione del Comitato esecutivo. La firma è avvenuta alla presenza della Commissaria Bulc. Il Corridoio ferroviario merci Scandinavo Mediterraneo e il tunnel del Brennero sono stati invece al centro del bilaterale con il Ministro austriaco Jorg Leichtfried.

 

Data di ultima modifica: 01/08/2016
Data di pubblicazione: 07/06/2016