Sardegna, dal Mit 20 mln per diga Cumbidanovu

In corso gara per progetto definitivo. Conclusione appalto prevista nel 2021
diga cumbidanovu

13 agosto 2019 - Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha provveduto a sbloccare in questi giorni 20 milioni di euro a valere sulle risorse FSC 2014-2020 non ancora impegnate, a favore della diga di Cumbidanovu a Orgosolo in Sardegna, i cui lavori sono stati sospesi a causa della rescissione del contratto di appalto tra ITINERA e il Consorzio di bonifica. 

L’impegno del Ministero e della deputata Mara Lapia che ha seguito il dossier, darà così la possibilità di concludere questa importantissima diga, a trent’anni dal suo avvio, risorsa fondamentale per i territori circostanti.
Al momento è in corso di avvio la gara per acquisire il progetto definitivo aggiornato alle nuove norme e si prevede la conclusione dell’appalto entro il 2021.

L’attenzione del Ministero, guidato da Danilo Toninelli, per le risorse idriche è costante. Sono infatti finora stati stanziati 1,577 miliardi di euro a favore del settore idrico tra Piano nazionale – sezione “invasi” e sezione “acquedotti” - e Fondo infrastrutture. Le risorse complessive diventano pari a ben 2,048 miliardi di euro, se si sommano i fondi FSC 2014-2020 destinati all’incremento della sicurezza delle dighe.
Si tratta di uno sforzo enorme, sia finanziario sia tecnico-amministrativo del Mit, se si considera che a meno di due anni dalla siccità del 2017 sono 263 le opere già finanziate.

Data di ultima modifica: 13/08/2019
Data di pubblicazione: 13/08/2019