Al Mit vertice sull'autostrada Cremona-Mantova

Alla riunione con la ministra presenti gli amministratori locali delle Province e la Regione
autostrada

4 novembre 2019 - Avviare un percorso condiviso tra enti locali, Regione Lombardia e Mit per arrivare in tempi rapidi ad un piano di sostenibilità finanziaria e sociale per la nuova autostrada Cremona-Mantova, con tutte le opere viabilistiche accessorie, in grado collegare - con la funzione di dorsale padana - Milano e l'Autobrennero.

È questo l'esito della riunione presieduta dalla ministra Paola De Micheli a cui hanno partecipato i sindaci di Cremona Gianluca Galimberti e di Mantova Mattia Palazzi, il vicepresidente della Provincia di Cremona Evelino Azzali, il presidente della provincia di Mantova Beniamino Morselli e il dirigente della Regione Lombardia Roberto Nepomuceno.

Nel corso del confronto gli amministratori locali hanno ribadito l'esigenza di realizzare un'infrastruttura autostradale corredata delle opere di viabilità accessoria, ed è stata posta la necessità di potenziare contestualmente la linea ferroviaria attraverso il progetto di raddoppio lungo il medesimo asse per sfruttare le importanti economie di scala.

La ministra De Micheli ha chiesto agli amministratori di individuare la formula gestionale e di compartecipazione degli enti pubblici coinvolti più adeguata per procedere con il progetto di nuova autostrada, attraverso la conferma delle risorse già stanziate dalla Regione Lombardia e la stesura di un piano con tutte le opere viabilistiche accessorie, provvisto del relativo valore finanziario. Un nuovo vertice di tutti gli enti verrà convocato entro il mese di novembre.

Data di ultima modifica: 04/11/2019
Data di pubblicazione: 04/11/2019