Passaggio di proprietà veicoli

Chi acquista un veicolo usato deve aggiornare, con i propri dati anagrafici, il certificato di proprietà (Cdp) e la carta di circolazione.

Al termine dell'aggiornamento si ottiene un codice per consultare il nuovo certificato di proprietà digitale (documento che non è più cartaceo dal 5/10/2015) e un adesivo con i dati del nuovo proprietario da applicare sulla carta di circolazione.

Questa procedura non si applica alla compravendita di ciclomotori.

Se la pratica di passaggio di proprietà viene svolta in un Sportello Telematico dell’Automobilista (STA) è possibile aggiornare contemporaneamente entrambi i documenti, certificato di proprietà e carta di circolazione. Gli STA sono presenti su tutto il territorio nazionale presso:

  • gli Uffici della motorizzazione civile;
  • le delegazioni ACI ;
  • gli uffici provinciali del Pubblico Registro Automobilistico (PRA);
  • gli Studi di consulenza automobilistica abilitati al servizio (le cosiddette agenzie di pratiche auto).

Se, invece, non è possibile svolgere la pratica in uno STA occorre aggiornare prima il certificato di proprietà presso un ufficio dell'ACI-PRA e poi la carta di circolazione presso un Ufficio motorizzazione civile. 


Richiesta passaggio di proprietà veicoli presso un Ufficio della Motorizzazione Civile

Documentazione

  • domanda su modello TT 2119 disponibile
  • carta di circolazione in originale più fotocopia integrale;
  • certificato di proprietà in originale con atto di vendita autenticato (normalmente sul retro del certificato):
    se sono presenti sia il venditore e sia l'acquirente l’atto di vendita può essere autenticato allo sportello STA con una marca da bollo da € 16,00; in alternativa è possibile presentare un atto di vendita già precedentemente autenticato in un ufficio del Comune.
  • tre fotocopie di un documento d'identità in corso di validità più fotocopia del codice fiscale dell'acquirente;
  • una fotocopia di un documento d'identità in corso di validità ed una fotocopia del codice fiscale del venditore;
  • attestazione del versamento di € 10,20 sul c/c 9001;
    (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione)
  • attestazione del versamento di € 16 sul c/c 4028;
    (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione)
  • ricevuta del pagamento "Formalità PRA" da effettuare utilizzando la pagina dell'ACI https://iservizi.aci.it/PagamentoFormalita/
    • per gli autoveicoli l'importo è variabile: infatti è pari a € 59 più l'importo dell'Imposta provinciale di trascrizione (IPT) che cambia a seconda della provincia di residenza dell'acquirente e della potenza del veicolo espressa in k
    • per i motocicli, invece, l'importo è fisso e pari a € 59.

Se il veicolo ha il vecchio foglio complementare l'interessato dovrà rivolgersi al Pubblico Registro Automobilistico (PRA) per l'emissione del nuovo certificato di proprietà e poi presentare la richiesta presso un Ufficio motorizzazione civile per l'aggiornamento della carta di circolazione: in questo caso non occorre pagare l'importo di competenza del PRA in quanto già versato.

Data di ultima modifica: 18/11/2019
Data di pubblicazione: 08/02/2016